Wells Fargo: è Charles Scharf il nuovo CEO

A una figura esterna l’arduo compito di ripulire l’immagine del colosso bancario di San Francisco, tre anni dopo gli scandali che ne hanno seriamente minato la reputazione. I dettagli

Wells Fargo: è Charles Scharf il nuovo CEO

Wells Fargo ha un nuovo CEO: si tratta di Charles Scharf, ex numero uno di Bank of New York Mellon.

Dal 21 ottobre sarà al volante del colosso finanziario di San Francisco, ricoprendo gli stessi incarichi che aveva a New York: presidente e amministratore delegato.

Prenderà il posto di C. Allen Parker - che dallo scorso marzo ricopriva a sua volta il posto lasciato dal dimissionario Timothy Sloan - e farà parte del consiglio di amministrazione; avrà l’arduo compito di ripulire l’immagine del colosso bancario dopo lo scandalo dei conti fantasma del settembre 2016.

Da quanto finora reso noto, sembra certo che Scharf continuerà a lavorare da New York, mentre intanto Bank of New York Mellon ha scelto la guida provvisioria del veterano Thomas Todd Gibbons.

Wells Fargo: è Charles Scharf il nuovo CEO

Charles Scharf, in passato CEO di Visa e senior executive di JP Morgan e Citigroup, prenderà le redini di Wells Fargo il prossimo 21 ottobre.

L’assunzione rappresenta il termine di una difficile ricerca da parte del colosso finanziario di San Francisco, che ha impiegato oltre sei mesi a individuare un sostituto adatto a prendere il posto di Timothy Sloan, dimessosi d’improvviso alla fine di marzo, dopo un periodo di lavoro fitto eppure non in grado di risanare il nome della banca a seguito degli scandali.

Betsy Duke, presidente di Wells Fargo, si è detto convinto delle qualità di Scharf, specie in contesti di profondi cambiamenti aziendali:

“Charlie ha dimostrato una solida esperienza alla guida di realtà societarie nel pieno di processi di cambiamento: porta risultati, riduce i rischi e innova sul fronte digitale in rapida evoluzione”.

La sopresa però è che la stessa Wells Fargo, che ha sede a San Francisco, ha fatto sapere che Scharf continuerà a operare da New York. Nel corso di una teleconferenza con gli analisti, Scharf ha dichiarato di essere pronto al suo nuovo impegno, definendo il colosso di San Francisco “un’istituzione che svolge un ruolo importante nel sistema finanziario”, cosa che ha reso questa circostanza “un’occasione che non ho potuto rifiutare”.

Sulla scia della notizia, Wall Street ha sorriso a Wells Fargo, le cui azioni, in difficoltà ormai da mesi, hanno fatto registrare un +4%.
Compito principale del nuovo CEO sarà quello di convincere la Federal Reserve a revocare le sanzioni imposte alla banca a inizio 2018. La Fed ha infatti imposto un limite patrimoniale che impedisce di fatto alla banca di crescere.

La banca è al momento sottoposta alla forte pressione dell’Authority di Washington, tanto che persino l’assunzione del nuovo CEO è stata oggetto di revisione da parte dei regolatori.

Nel corso della sua lunga carriera, Scharf ha operato anche a Wall Street, ricoprendo il ruolo di amministratore delegato presso la divisione investimenti privati di JP Morgan e di Citigroup.

Wells Fargo ha fatto sapere che, dopo il subentro di Scharf, Allen Parker - attualmente CEO ad interim - resterà con il ruolo consigliere generale.
Betsy Duke ha infine difeso il così lungo processo di ricerca del CEO, affermando che sei mesi rappresentano tempi “nella media”:

“So che è stato frustrante per tutti i nostri stakeholder; tutti dicevano: ’quando puoi dirci qualcosa?’ Ma la verità su simili processi è che non puoi dire assolutamente nulla finché non ci sono certezze”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Wells Fargo

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.