Perché Wall Street aspetta il voto USA in Georgia

Violetta Silvestri

5 Gennaio 2021 - 12:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Wall Street guarda con attenzione alle elezioni per i due seggi USA in Georgia: cosa aspettarsi dai risultati per l’azionario?

Perché Wall Street aspetta il voto USA in Georgia

Wall Street attende (con un certo interesse) il risultato delle elezioni di ballottagio in Georgia.

In palio non ci sono soltanto due seggi per il Senato, ma la definizione dell’agenda economica e finanziaria della Casa Bianca.

Una vittoria dei democratici, infatti, porterebbe il trionfo dell’“onda blu” e il controllo delle Camere, con tutte le conseguenze immaginabili per esaudire il piano Biden su crescita economica, stimoli fiscali e regolamentazione societaria.

L’incertezza domina lo scenario per ora, con quello che si preannuncia un vero testa e testa. Come reagirà Wall Street ai risultati finali? E perché sono così importanti per gli investitori?

Wall Street e voto in Georgia: cosa aspettarsi?

Le elezioni di oggi, martedì 5 gennaio per due seggi del Senato degli Stati Uniti in Georgia stanno catalizzando l’attenzione dei mercati: in palio, infatti, c’è il controllo del Congresso e il destino della politica del presidente eletto Joe Biden.

Gli investitori stanno innanzitutto valutando attentamente la possibilità di una piena vittoria dei democratici, che darebbe il via libera a diversi scenari politici, economici e finanziari.

Strateghi di ING Groep NV hanno commentato:

Il commercio di reflazione di Biden potrebbe essere tornato. Se oggi viene concesso un maggiore potere da una doppia vittoria democratica, la probabilità che l’amministrazione Biden attui politiche a favore della crescita, che si tratti di finanziamenti aggiuntivi ai programmi di vaccinazione, sostegno fiscale alle famiglie e investimenti governativi, aumenterà”.

Le elezioni in Georgia potrebbero innescare anche un ritorno alla rotazione verso azioni value, ma solo se i dem vincessero entrambi i seggi, secondo gli il gigante bancario JPMorgan.

Per gli analisti di JPMorgan Cazenove guidati da Mislav Matejka è probabile che gli asset di rischio ottengano ulteriori guadagni nella prima metà, indipendentemente dai risultati. Ma con i dem vincenti, è possibile che il dollaro scenda e che i rendimenti obbligazionari rimbalzino.

Intanto, a Wall Street fanno notare che la curva dei futures VIX, che riflette le aspettative a lungo termine per la volatilità del mercato, si è invertita per la prima volta dall’inizio di novembre. Un’inversione suggerisce che gli investitori considerano le prospettive a breve termine più incerte rispetto a quelle a lungo termine.

E le elezioni di oggi sono un driver di tale tendenza, oltre alla situazione pandemia. Se uno dei due titolari, i senatori Kelly Loeffler e David Perdue, vincerà in Georgia, i repubblicani manterranno il controllo del Senato. Ma le vittorie degli sfidanti Raphael Warnock e Jon Ossoff darebbero il controllo del Senato - e del Congresso - al Partito Democratico attraverso al voto di spareggio spettante al vicepresidente eletto Kamala Harris.

In questo caso, si potrebbe prevedere un maggiore stimolo fiscale per aiutare l’economia devastata dal coronavirus. Ma l’effetto probabile sarebbe anche aprire la strada al presidente eletto Joe Biden per promuovere un’agenda politica più aggressiva, con una maggiore regolamentazione aziendale e tasse più elevate. Tecnologia e sanità potrebbero essere i settori nel mirino di questa strategia.

La prospettiva ha turbato alcuni investitori a Wall Street, che restano a guardare gli exit poll in Georgia per valutare gli effetti immediati.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories