Wall Street, previsioni 2020: i motivi dell’ottimismo

Wall Street: avanzano le previsioni per il 2020 che lasciano spazio a segnali positivi. L’analisi di Tony Dwyer

Wall Street, previsioni 2020: i motivi dell'ottimismo

Per Wall Street è tempo di previsioni 2020. A poche settimane dalla fine dell’anno si intensificano le stime su quale sarà l’andamento dell’economia globale e delle Borse nel mondo. E, soprattutto, su quali fattori finanziari ed economici avranno un impatto maggiore.

Secondo l’analista Tony Dwyer di Canaccord Genuity le prospettive sono positive per gli indici quotati a New York. Nello specifico, ci sarà un motore davvero trainante del trend rialzista. In base alle considerazioni di Dwyer le politiche della Fed avranno un ruolo strategico nel favorire scenari di avanzamento nei guadagni.

Nonostante la guerra commerciale continuerà a dare incertezza anche nel prossimo anno, a Wall Street le previsioni per il 2020 lasciano intravedere spiragli positivi.

Wall Street: le previsioni 2020 sono ottimiste. Occhio alla Fed

L’anno che verrà sarà di crescita secondo l’analisi di Tony Dwyer. Innanzitutto, la stima sul target price dell’Indice S&P 500 è stata rivista al rialzo di 90 punti per la fine del prossimo anno, con un +10% dei guadagni rispetto al livello di 3,440 punti.

Il vero motore di questo trend sarà la Federal Reserve. La politica espansiva della Banca statunitense, infatti, darà una spinta decisiva alle società quotate a New York. Il binomio livello dei tassi di interesse invariati - non aumentati - e bassa inflazione saranno i principali driver di questa previsione ottimista.

La flessione economica del 2019 - che non è sfociata in una recessione grazie a buoni livelli di consumo - ha costretto la Fed a cambiare la sua politica, orientandosi verso una strategia di allentamento quantitativo. Durante l’anno in corso, la banca centrale USA è intervenuta tre volte con altrettanti tagli ai tassi.

Con maggiore liquidità e tassi mantenuti invariati, dovrebbe farsi strada una maggiore accelerazione dell’economia. Questa coincidenza di fattori finanziari, secondo la valutazione di Dwyer, creerà una “situazione straordinaria”.

La guerra commerciale USA-Cina, anche se continuerà a lasciare i segni anche nel 2020, non limiterà la crescita dei titoli. I dati mettono in evidenza, infatti, che l’indice S&P 500 è aumentato del 25% quest’anno nonostante tutto.

Il ragionamento è tutto concentrato sull’operato della Fed. La politica monetaria adottata, secondo la valutazione, non metterà in pericolo gli investitori.

A Wall Street, quindi, le previsioni per il 2020 restano positive grazie ad una Fed neutrale, secondo Tony Dwyer.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.