Vaccino Covid, i Paesi ricchi hanno comprato molte più dosi del necessario

Mario D’Angelo

25 Dicembre 2020 - 14:00

30 Dicembre 2020 - 17:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Miliardi di persone rimarranno senza vaccino almeno fino al 2022, perché i Paesi ricchi hanno pre-ordinato abbastanza dosi da vaccinare la propria popolazione più e più volte

Vaccino Covid, i Paesi ricchi hanno comprato molte più dosi del necessario

I vaccini sono “luci di speranza se sono a disposizione di tutti”, ha detto oggi il Papa nella benedizione Urbi et Orbi del giorno di Natale. L’oggetto del monito del Capo della Chiesa non è casuale: i Paesi ricchi del mondo, infatti, si sono già assicurati molte più dosi del necessario, e così gli abitanti di diverse parti del globo potrebbero rimanere senza protezione dal coronavirus fino al 2023 o al 2024.

E così, mentre Stati Uniti e Regno Unito hanno già iniziato la vaccinazione dei cittadini, grandi regioni dell’America Latina, dell’Africa e dell’Asia vedono allontanarsi la propria ripresa economica.

L’appello del Papa sui vaccini «per tutti»

Le leggi di mercato e dei brevetti siano sopra le leggi della salute e dell’umanità”, ha detto Papa Francesco, facendo appello affinché le dosi siano somministrate “prima ai poveri e ai bisognosi”.

Ma la realtà sta già andando in un’altra direzione. Delle 5,3 miliardi di dosi di vaccino anti-coronavirus che verranno prodotte nel corso dell’anno prossimo, Unione Europea, Regno Unito, Australia, Canada, Stati Uniti e Giappone se ne sono assicurate la metà. Questi Paesi rappresentano insieme soltanto il 13% della popolazione mondiale.

I Paesi ricchi hanno comprato molti più vaccini del necessario

Secondo una classifica di Airfinity, il Canada è il Paese meglio fornito con circa 9 dosi per abitante. Gli Stati Uniti hanno pre-ordinato più di due dosi per abitante, con la possibilità di incrementare la fornitura fino a oltre 7 dosi per abitanti.

Altri Paesi come Cina, India e Russia possono contare sulla produzione da parte di case farmaceutiche locali, mentre tutti gli altri dovranno affidarsi in larga misura alla carità. E già così un quarto della popolazione globale non avrà accesso al vaccino almeno fino al 2022.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO