Vaccini Covid: ecco quanto valgono per le Big Pharma

Marco Ciotola

29/03/2021

29/03/2021 - 22:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I vaccini hanno il potenziale per porre fine alla pandemia, ma possono inoltre significare centinaia di miliardi di dollari di vendite per i colossi farmaceutici. La stima della CNN

Vaccini Covid: ecco quanto valgono per le Big Pharma

I diversi vaccini anti-Covid attualmente distribuiti in tutto il mondo hanno il potenziale per porre fine alla pandemia, e sono senza ombra di dubbio l’unica risorsa sulla quale i governi stanno puntando.

Ma il ruolo salvifico non annulla l’aspetto economico, ed è la CNN a far notare come i farmaci significheranno centinaia di miliardi di dollari di vendite per i colossi farmaceutici che li producono.

Malgrado i vaccini non siano le unità più redditizie tra le vendite dei Big Pharma, va infatti considerato un utilizzo globale che in termini di numeri non ha forse nessun precedente nella storia.

Vaccini anti-Covid: ecco quanto valgono per Big Pharma

Malgrado abbia un prezzo inferiore ai 20 dollari a dose, il vaccino Pfizer - sviluppato in collaborazione con la tedesca BioNTech - porterà a vendite stimate in circa 15 miliardi di dollari entro la fine di quest’anno, con un margine di profitto di quasi il 30%.

Mentre Moderna, che è una società farmaceutica relativamente giovane e non un vero colosso, ha incassato 529 milioni di dollari di entrate dalle sovvenzioni e 200 milioni di dollari dalle prime vendite del suo vaccino nel 2020.

E le previsioni per il 2021 parlano di un fatturato di 16 miliardi di dollari (contro i 60 milioni del 2020), in gran parte dovuto alle vendite di vaccini, con una crescita delle azioni del 187% negli ultimi 12 mesi.

Per contro, Johnson & Johnson intende diffondere il vaccino senza scopo di lucro nel corso della pandemia, ma - nota la CNN - questo non significa che la società non ne trarrà mai profitto.

Va infatti detto che, a emergenza sanitaria terminata, le persone avranno bisogno di ricevere dei richiami per proteggersi dalle nuove varianti, e a quel punto i guadagni sorgeranno inevitabili.

Stando invece a un report targato Bloomberg Intelligence, ammonterebbe a circa 21 miliardi di dollari la cifra complessiva guadagnata da 6 colossi farmaceutici: il duo Pfizer-Biontech, Moderna, AstraZeneca, Sanofi, Johnson & Johnson e Novavax.

I governi di tutto il mondo hanno ordinato 18 miliardi di dosi dei vari vaccini dalla fine dello scorso anno ad oggi, stando a una recente stima di Airfinity, società di ricerca londinese.

Si tratta di una cifra più che sufficiente a vaccinare due volte ciascuno dei quasi 8 miliardi di persone sul pianeta. Ma - va detto - lavorare allo sviluppo dei vaccini anti-Covid è stata una costosa scommessa per tutte le aziende, vista la viva possibilità di un fallimento che avrebbe potuto annullare ogni sforzo.

Argomenti

# Pfizer

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories