TikTok-Oracle, Trump benedice l’accordo

Via libera di Trump all’accordo fra la cinese TikTok, Oracle e Walmart. L’app cinese potrà rimanere negli USA

TikTok-Oracle, Trump benedice l'accordo

TikTok potrà rimanere negli Stati Uniti. Il presidente Donald Trump ha detto ai reporter che darà la sua “benedizione” all’accordo fra l’app cinese e Oracle, società di sviluppo di database. Il social network viene utilizzato quotidianamente da 100 milioni di cittadini statunitensi.

Nel deal rientrerà anche Walmart.

TikTok-Oracle, ok di Trump al deal

A partire da domenica, agli utenti americani non sarebbe stato più permesso scaricare e utilizzare l’app di TikTok. Ma con poche parole Trump potrebbe aver cambiato tutto.

Dopo aver più volte minacciato di bandire l’applicazione, di proprietà della cinese ByteDance, a causa di timori per la sicurezza nazionale, il presidente USA ha dato il via libera a un possibile accordo, almeno in linea di principio.

Funzionari USA, in precedenza, avevano espresso preoccupazioni riguardo le informazioni private degli utenti e il potenziale accesso della Cina ai dati.

TikTok rimarrà negli USA

La vendita degli asset statunitensi era stata vista sin dall’inizio come l’unica soluzione possibile. Una prima acquirente era stata identificata in Microsoft, ma l’offerta era stata rifiutata domenica scorsa.

Qualche giorno fa le trattative fra Oracle e Bytedance si erano arenate sui dettagli, in particolare circa il controllo dell’algoritmo che personalizza la pubblicità per i singoli utenti. Non è ancora chiaro se e come l’ostacolo sia stato superato.

Ho dato la mia benedizione all’accordo - se riescono a farlo bene, se non ci riescono bene lo stesso”, ha detto Trump ai reporter. “Approvo l’accordo in linea di principio”, ha aggiunto.

Un patto del genere darebbe una notevole spinta alla reputazione di Oracle, conosciuta principalmente per l’omonimo database: se riuscisse a stringere l’accordo con ByteDance, potrebbe rafforzare la propria posizione di azienda capace di gestire enorme traffico dati. Nel frattempo sarebbe anche protagonista della risoluzione di un conflitto geopolitico fra Pechino e Washington.

La nuova società avrà sede in Texas, ha detto Trump.

Anche un’altra app è stata oggetto del ban da parte di Trump, WeChat, ma l’app di messaggistica viene ormai data per morta negli Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories