Taiwan e Fed irrompono nei mercati: c’è cautela, i motivi

Violetta Silvestri

3 Agosto 2022 - 08:33

condividi

I mercati reagiscono con cautela alla tensione altissima tra Cina e Usa dopo la visita di Pelosi a Taiwan. Per ora, clima nervoso, ma senza mosse pericolose. Intanto, i commenti Fed fanno da sfondo.

Taiwan e Fed irrompono nei mercati: c'è cautela, i motivi

Le azioni in tutta l’Asia guadagnano, invertendo alcune delle perdite di ieri, mentre i timori per le ricadute della visita di Nancy Pelosi a Taiwan sembrano attenuarsi leggermente.

Investitori e osservatori cinesi stanno valutando la reale entità della rappresaglia di Pechino sulla visita del presidente della Camera degli Stati Uniti a Taipei. La Cina ha minacciato di tenere esercitazioni militari intorno a Taiwan.

Le trame geopolitiche stanno aggravando il disagio nei mercati, mentre avanzano prospettive cupe per l’economia globale. Le osservazioni di un funzionario secondo cui la Federal Reserve non aveva “per nulla finito” di combattere l’inflazione hanno probabilmente innescato un’ondata di vendite dei Treasury statunitensi martedì, poiché gli investitori hanno prezzato ulteriori aumenti dei tassi di interesse.

Alta tensione, ma i mercati in Asia reggono

I listini asiatici reggono all’onda d’urto della rivalità tra Usa e Cina, diventata allarmante nelle ultime ore. Mentre si scrive, Shanghai e Shenzhen guadagnano rispettivamente lo 0,35% e lo 0,16% e il Nikkei lo 0,53% Anche Hong Kong scambia positivo con un +0,81%

I mercati, quindi, sono più stabili rispetto all’ondata di ansia che ha investito gli asset al solo annuncio della visita di Pelosi a Taiwan. Tuttavia, la diffidenza era ancora evidente in una salita dello yen e dell’oro.

“Hong Kong e le azioni cinesi hanno recuperato circa un terzo delle perdite di ieri grazie al sollievo che non ci sono stati grandi scontri durante la notte. Tuttavia, gli investitori rimarranno nervosi a causa delle esercitazioni militari previste dopo la partenza di Pelosi”, ha commentato Steven Leung, direttore esecutivo per le vendite istituzionali di UOB Kay Hian a Hong Kong.

Da evidenziare che Pechino, che considera Taiwan come parte del suo territorio, ha annunciato test missilistici ed esercitazioni militari intorno all’isola. La Cina ha anche imposto nuovi divieti all’importazione su più di 100 prodotti taiwanesi e interrotto le esportazioni si sabbia, in un apparente sforzo per imporre un rapido costo economico a Taipei per il suo ruolo nella visita di alto profilo di Pelosi.

Seppure i timori di un forte deterioramento dei legami Usa-Cina sembrano essersi raffreddati, la rivalità permanente tra le due potenze evidenzia il rischio di un disaccoppiamento economico a lungo termine, con una serie di potenziali impatti, come l’inflazione più vischiosa con l’adeguamento delle catene di approvvigionamento.

Il viaggio di Pelosi potrebbe esacerbare le già tese relazioni USA-Cina e ostacolare la crescita se verranno implementate misure..., ha affermato Bernard Shaw, un banchiere del sindacato obbligazionario asiatico presso Daiwa Capital Markets Singapore. Ha aggiunto che le tariffe statunitensi sulle merci cinesi sembrano destinate a rimanere in vigore.

La Fed ritorna aggressiva?

Nel frattempo, i commenti dei funzionari della Fed, tra cui Mary Daly, Loretta Mester e Charles Evans, sono serviti a evidenziare ancora una volta il contesto difficile in cui operano le banche centrali, con aumento dei costi finanziari, pressioni sui prezzi e rallentamento della crescita economica.

Il presidente della Fed di San Francisco Daly ha affermato che c’è “molta strada da percorrere” per raggiungere la stabilità dei prezzi intorno a un obiettivo di inflazione del 2%. La controparte di Cleveland, Mester, ha dichiarato di voler vedere “prove molto convincenti” che gli aumenti di prezzo di mese in mese si stanno moderando.

“È difficile vedere un rialzo significativo delle azioni in questo momento”, ha dichiarato a Bloomberg Television Xi Qiao, amministratore delegato per la gestione patrimoniale globale di UBS Group AG. “Il mercato si muoverà in modo piuttosto misto, rimani agitato finché non avremo un po’ più di certezza.”

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.