Paura contagi, da oggi 27 dicembre restrizioni in tutta Italia: ecco le nuove regole

Emiliana Costa

27/12/2021

27/12/2021 - 10:20

condividi

I nuovi casi di Covid-19 hanno sfiorato quota 55 mila, il dato più alto da inizio pandemia. Da oggi, dunque, restrizioni in tutta Italia. Ecco i nuovi divieti.

Paura contagi, da oggi 27 dicembre restrizioni in tutta Italia: ecco le nuove regole

Impennata di casi in Italia, spinti anche dalla progressiva diffusione della variante Omicron. Il bollettino del giorno di Natale ha segnato un nuovo record da inizio pandemia: 54.762 nuovi casi di Covid individuati nelle 24 ore precedenti. Il dato più alto da marzo 2020. Le vittime sono state 144. Record anche di tamponi, quasi un milione. Ieri, invece, 26 dicembre i positivi sono stati quasi 25 mila (sul dato influisce il week end di festa e il crollo del numero di tamponi rispetto alla vigilia), con 81 decessi.

Per arginare la circolazione del virus, il governo Draghi ha approvato il nuovo decreto Natale. Da oggi quindi via a una serie di restrizioni in tutta Italia, dai ristoranti ai teatri. Entriamo nel dettaglio.

Le nuove restrizioni in vigore dal 27 dicembre

Dopo la due giorni di Natale, oggi 27 dicembre tornano ad aprire le attività e scattano i primi divieti previsti dal decreto per fronteggiare la diffusione del virus. Le nuove regole applicano una distinzione tra chi è vaccinato o guarito da Covid-19 ed è quindi in possesso del super green pass e chi invece non ha aderito alla campagna vaccinale e ha scaricato il green pass base tramite tampone molecolare (valido 72 ore) o antigenico (valido 48 ore).

Da oggi, 27 dicembre, il super green pass diventa obbligatorio per:

  • ristoranti al chiuso e bar per la consumazione al bancone;
  • cinema e teatri;
  • stadi;
  • eventi sportivi;
  • cerimonie pubbliche.

Il green pass base (con l’opzione tampone) è obbligatorio per:

  • palestre e piscine;
  • centri sportivi;
  • spogliatoi per l’attività sportiva;
  • alberghi;
  • aerei, treni, navi;
  • autobus, tram, metropolitane.

Non è tutto. Le discoteche rimarranno chiuse fino al 31 gennaio 2022. Inoltre, sono vietate le feste nei locali pubblici fino al 31 gennaio 2022.

Le restrizioni da giovedì 30 dicembre

Da giovedì 30 dicembre, scatta l’obbligo di green pass rafforzato per accedere alle strutture residenziali e socio sanitarie. Chi ha effettuato solo la seconda dose è obbligato a esibire l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare.

Le nuove regole da lunedì 10 gennaio 2022

Con la fine delle festività, le restrizioni si fanno più stringenti. Il super green pass diventa obbligatorio per una serie di attività:

  • al chiuso, per piscine, palestre e sport di squadra;
  • musei e mostre;
  • al chiuso, per i centri benessere;
  • centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche);
  • parchi tematici e di divertimento;
  • al chiuso, per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia);
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • corsi di formazione in presenza.

1° febbraio, cambia la durata del super green pass

Dal primo febbraio 2022, la validità del green pass rafforzato si riduce da nove a sei mesi a partire dall’ultima somministrazione vaccinale.

Coca accade il 31 marzo 2022

Il 31 marzo 2022 scade lo stato di emergenza per la pandemia da Covid-19. Allo stato d’emergenza è collegata la struttura commissariale, che gestisce la campagna vaccinale.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

Iscriviti a Money.it