Stipendio docenti marzo 2023: importo, arretrati e date pagamento

Teresa Maddonni

9 Marzo 2023 - 19:44

condividi

Quando arriva lo stipendio docenti di marzo 2023? L’importo dovrebbe già essere visibile su NoiPa e si attendono aumenti e arretrati. Tutte le date di accredito per chi è di ruolo e per i precari.

Stipendio docenti marzo 2023: importo, arretrati e date pagamento

Lo stipendio docenti di marzo 2023 dovrebbe essere già visibile per molti nell’area riservata della piattaforma NoiPa anche se per avere il cedolino dettagliato occorre attendere ancora qualche giorno. Ma quando arriva il pagamento dello stipendio di marzo degli insegnanti?

Il pagamento dello stipendio docenti di marzo, come ogni mese, avviene in date differenti a seconda che l’accredito vada a interessare gli insegnanti di ruolo, quindi con contratto a tempo indeterminato, o i supplenti.

Per quanto riguarda l’importo dello stipendio dei docenti di marzo è bene ricordare che molti lavoratori della scuola sono ancora in attesa degli arretrati dovuti al rinnovo del contratto scuola nella parte economica e in particolare il vecchio organico Covid.

Chi attende gli aumenti, dovuti anche alla nuova indennità di vacanza contrattuale, potrebbe invece rimanere deluso. Vediamo perché e quali sono le date del pagamento dello stipendio di marzo 2023.

Stipendio docenti marzo 2023: importo e arretrati

Prima di vedere quando arriva il pagamento dello stipendio dei docenti di marzo 2023 è bene fare qualche precisazione sull’importo e sugli arretrati.

Partiamo con il dire che ogni situazione è a sé e le indicazioni, in parte fornite da NoiPa, sono di carattere generale. Come ogni anno all’importo dello stipendio dei docenti dovrebbero essere applicate le addizionali regionali e comunali relative al 2022 a partire dal mese di marzo e fino a novembre 2023.

Non solo, nello stipendio di marzo, dovrebbero trovarsi i nuovi importi dell’indennità di vacanza contrattuale 2022-2024 aumentata dal 1° febbraio 2023 anche se di poco. Una novità sullo stipendio di marzo 2023 gli insegnanti potrebbero scoprirla non appena avranno il cedolino NoiPa dettagliato così da poterlo confrontare con quello del mese scorso. Molti insegnanti si renderanno conto, infatti, che l’elemento perequativo è stato inglobato nello stipendio tabellare che quindi risulta aumentato di una decina di euro secondo quanto disposto dal rinnovo contrattuale.

Per quanto riguarda invece gli arretrati dovuti con il rinnovo del contratto 2019-2021, molti docenti li hanno già ottenuti nel mese di dicembre dello scorso anno, altri invece sono in attesa e in particolare coloro che durante la pandemia sono stati assunti come organico Covid o, in generale, per le supplenze brevi.

L’accredito sarebbe dovuto arrivare proprio nel mese di marzo, ma pare che possa slittare al mese di aprile. L’accredito dovrebbe avvenire, come lo è stato per i supplenti a tempo determinato con contratto annuale nel 2022 e precedenti e per gli insegnanti di ruolo, con un’emissione speciale a parte rispetto al cedolino stipendiale.

Stipendio docenti marzo 2023: date pagamento

Le date del pagamento dello stipendio di marzo degli insegnanti varia a seconda della categoria di appartenenza, se si è un docente con contratto a tempo indeterminato o si rientra nella categoria dei precari.

Anche tra i precari, tuttavia, vi sono delle distinzioni da fare dal momento che il pagamento dello stipendio prevede un differente calendario a seconda della tipologia di contratto firmato se annuale al 30 giugno o al 31 agosto 2023, quindi per una supplenza conferita dalle graduatorie provinciali per le supplenze Gps, o se breve, per una sostituzione di qualche giorno o pochi mesi, conferita dal dirigente scolastico sulla base della graduatoria del singolo istituto.

Il calendario dei pagamenti dello stipendio docenti di marzo 2023 dovrebbe essere il seguente:

  • venerdì 10 marzo dovrebbe essere prevista l’emissione urgente per il personale Supplente Breve e Saltuario della scuola per le rate con pagamento autorizzato entro le ore 14.00;
  • giovedì 16 marzo dovrebbe essere prevista l’emissione speciale per il personale Supplente Breve e Saltuario della scuola per le rate con pagamento autorizzato sempre entro le ore 14.00;
  • lunedì 20 marzo dovrebbe essere previsto il pagamento delle rate per il personale Supplente Breve e Saltuario della scuola rientrate nell’emissione urgente del 10 marzo, mentre quelle dell’emissione speciale del 16 dovrebbero essere pagate il giorno lunedì 27 marzo;
  • giovedì 23 marzo è previsto il pagamento per gli insegnanti che hanno un contratto a tempo indeterminato o un contratto a tempo determinato al 30 giugno o al 31 agosto 2023.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it