Alert spread e Borsa Italiana: pesano tensioni politiche e timori economici

La Borsa Italiana in rosso, lo spread Btp-Bund oltre i 275 punti base: cosa è successo oggi sui mercati del Belpaese?

Alert spread e Borsa Italiana: pesano tensioni politiche e timori economici

Giornata impegnativa per lo spread Btp-Bund, riportatosi minacciosamente sopra i 275 punti base

Non è andata meglio alla Borsa Italiana oggi, che per l’intera mattinata si è guadagnata il titolo di peggiore dell’intero comparto europeo.

A pesare sia sull’azionario che sull’obbligazionario sono state da un lato le preoccupazioni economiche legate alla tegola della Commissione europea che ieri ha scelto di rivedere ancora le stime sulla crescita, e dall’altro l’incandescente clima politico che ha nuovamente scosso i corridoi dell’esecutivo gialloverde.

Sia lo spread Btp-Bund che la Borsa Italiana hanno lasciato trapelare una nuova ondata di scetticismo tra gli investitori. Nel caso del FTSE MIB, però, i ribassi sono stati accentuati anche dalla stagione delle trimestrali entrata nel vivo.

LEGGI ANCHE: Calendario trimestrali Borsa Italiana: i conti del 1° trimestre 2019

Spread Btp-Bund: l’andamento del differenziale oggi

Dopo aver aperto intorno ai 267,3 punti base, il differenziale di rendimento tra titoli di Stato Italiani e tedeschi ha ingranato la marcia arrivando a toccare massimi giornalieri di oltre 275 punti base.

Poi, come si può osservare dal grafico, lo spread Btp-Bund ha finalmente premuto sul pedale del freno e si è riportato poco sotto i 270 punti base. Una mossa, questa, sostenuta da un rendimento del decennale italico al 2,64% e da un rendimento del tedesco di pari scadenza a -0,05%.

Sull’andamento odierno dello spread hanno pesato innanzitutto le ultime previsioni economiche della Commissione europea. Stando ai dati, nel 2019 l’Italia sarà il Paese che crescerà di meno (+0,1%).

LEGGI ANCHE: Italia peggio della Grecia: ecco i Paesi che cresceranno di più (e di meno) nel 2019

L’allargamento del differenziale però è stato determinato anche dalle ultime discussioni politiche esplose attorno alla figura di Armando Siri, sottosegretario alle Infrastrutture indagato per corruzione. Oggi, dopo giornate intere di valutazioni, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ne ha chiesto la revoca scrivendo così la parola fine sulla sua avventura al Governo.

La Borsa Italiana alle prese con le trimestrali

Neanche la Borsa Italiana è riuscita a risollevarsi in maniera decisa oggi, nella terza seduta della settimana. Determinanti nelle flessioni del FTSE MIB anche le trimestrali che hanno depresso numerosi titoli tra cui quello di Poste Italiane. Dopo i conti di periodo la quotata è arrivata a bruciare più del 3% a Milano.

Al momento in cui si scrive, comunque, la situazione appare in via di miglioramento. Lo spread Btp-Bund sta scambiando (in rialzo) su quota 168 pb, mentre la Borsa Italiana sta perdendo un più contenuto 0,08%.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Spread Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.