La Manovra piace al 59% degli italiani, ma l’Europa è pronta alla bocciatura

Un sondaggio di Ipsos evidenzia come gli italiani siano favorevoli alla legge di Bilancio Lega-5 Stelle. L’Europa però è pronta a bocciare la Manovra.

La Manovra piace al 59% degli italiani, ma l'Europa è pronta alla bocciatura

Questa legge di Bilancio sembrerebbe piacere molto agli italiani, mentre fuori dai confini nazionali Istituzioni e agenzie di rating continuano a emettere bocciature nei confronti della Manovra targata Lega-Movimento 5 Stelle.

Un sondaggio di Ipsos per il Corriere della Sera infatti rileva come il 59% dei cittadini siano favorevoli a questa legge di Bilancio. Al tempo stesso, l’Europa però si appresta a respingere al mittente la Finanziaria visto che non arriveranno da Roma le correzioni auspicate.

Il sondaggio sulla legge di Bilancio

Il giudizio degli italiani in merito dalla prima legge di Bilancio firmata dalla maggioranza gialloverde è più che positivo. Il 59% dei cittadini infatti sarebbe favorevole a quanto deciso da Lega e Movimento 5 Stelle.

Questo è il responso di un sondaggio condotto da Ipsos per il Corriere della Sera. Oltre a un apprezzamento generale, le misure che più hanno raccolto successo sarebbero il taglio alle pensioni d’oro (68%) e l’inizio della revisione della riforma Fornero (58%).

Interessante vedere poi come alla fine anche all’elettorato del Movimento 5 Stelle non dispiaccia la Pace Fiscale (64%), mentre tra il popolo pentastellato rimane sempre alto l’apprezzamento per il Reddito di Cittadinanza (73%).

Per il 45% degli intervistati dal sondaggio dell’istituto guidato da Aldo Pagnoncelli questa Manovra non metterà a rischio i conti pubblici. Al 75% degli elettori del PD invece la legge di Bilancio non piace, mentre il 56% di quelli di Forza Italia la apprezzano.

Nel complesso considerando anche le stime che vengono fatte a riguardo di Lega e 5 Stelle, questo governo continua a godere del sostegno di sei italiani su dieci anche dopo tutte le polemiche che hanno accompagnato queste prime fasi della definizione della legge di Bilancio.

L’Europa pronta alla bocciatura

La scorsa settimana il commissario Pierre Moscovici ha recapitato personalmente al governo italiano una lettera dove, come ci si aspettava, la Commissione Europea chiede all’Italia di rivedere i propri parametri del deficit.

La risposta della maggioranza carioca dovrebbe arrivare oggi, ma appare scontato che Lega e Movimento 5 Stelle non siano disponibili a una marcia indietro sul rapporto deficit/Pil deciso al 2,4%.

Da martedì Bruxelles inizierà a esaminare tutte le leggi di Bilancio dei vari Stati membri, esprimendo poi un suo primo giudizio. Quello definitivo però arriverà soltanto a inizio 2019 visto che la Manovra sarà approvata dal Parlamento a fine dicembre.

Nel sondaggio di Ipsos però è celato il motivo per cui il governo carioca non intende cambiare idea. Gli italiani apprezzano questa Finanziaria e sono sempre più scettici nei confronti dell’Europa.

Con le importanti elezioni europee che si terranno a fine maggio, sia la Lega che il Movimento 5 Stelle in pratica stanno già impostando la loro campagna elettorale: una abiura a questo punto potrebbe costare molto in termini elettorali, anche se i rischi per il paese continuano a rimanere elevati.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sondaggi

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.