Sondaggi elettorali, crollano Lega e Movimento 5 Stelle: Pd e Fdi ora sono irraggiungibili

Stefano Rizzuti

30 Aprile 2022 - 15:24

condividi

Gli ultimi sondaggi politici confermano il testa a testa tra Pd e Fratelli d’Italia mentre Lega e Movimento 5 Stelle sono sempre più staccati: ecco gli ultimi dati sui consensi dei partiti.

Sondaggi elettorali, crollano Lega e Movimento 5 Stelle: Pd e Fdi ora sono irraggiungibili

La lotta sembra ormai ristretta solamente a due partiti: lo scettro nei sondaggi se lo contendono Partito Democratico e Fratelli d’Italia. Le ultime rilevazioni evidenziano che Lega e Movimento 5 Stelle sono ormai lontani dai partiti guidati da Enrico Letta e Giorgia Meloni.

La Supermedia realizzata da YouTrend per Agi mostra un netto distacco tra i primi due partiti e quelli di Matteo Salvini e Giuseppe Conte. Si delineano, di fatto, due blocchi: i primi due partiti saldamente in testa, poi altri due a distanza e a loro volta lontani da tutti gli altri. Poi troviamo Forza Italia e infine un gruppo folto di movimenti, liste e partiti che nella maggior parte dei casi non supera il 4%.

Il primo posto nei sondaggi sembra quindi essere una partita a due: Pd e Fdi hanno gli stessi consensi, ma soprattutto un vantaggio di oltre cinque punti sulla Lega e di quasi otto punti sul Movimento 5 Stelle. Peraltro per questi ultimi due partiti si torna a un livello (in negativo) che non vedevamo da anni, da ben prima delle elezioni europee del 2019.

Sondaggi elettorali, Pd e Fdi appaiati in testa

Al primo posto troviamo quindi Fratelli d’Italia e Pd: per la Supermedia entrambi si attestano al 21,2%. Per il partito di Giorgia Meloni il dato è stabile rispetto a quello precedente (due settimane fa), per i dem la crescita è dello 0,2%.

In netto calo troviamo la Lega che perde lo 0,7% in due settimane e si ferma al 15,7%. Male anche il Movimento 5 Stelle: persi 0,3 punti percentuali e consensi che non vanno oltre il 13,2%. Sorride, invece, Forza Italia che guadagna lo 0,2% e con l’8,6% dei voti raggiunge il miglior dato da tre anni a questi parti, ovvero dalle elezioni europee del 2019.

Più indietro troviamo Azione e +Europa al 4,2%, in calo dello 0,3% nelle ultime due settimane. Sinistra italiana guadagna lo 0,1% e raggiunge il 2,1% mentre Italia Viva perde quasi mezzo punto percentuale e si ferma al 2%. Articolo 1-Mdp si attesta all’1,9% (-0,3%), i Verdi all’1,8% (-0,4%) così come Italexit (-0,1%).

Le coalizioni di centrodestra e centrosinistra nei sondaggi

Dalla Supermedia risulta che la coalizione di centrodestra raggiunge il 48,2% dei consensi, con il calo della Lega compensato da quello di tanti piccoli partiti. Il dato è quindi in equilibrio, anche se al momento nel centrodestra l’equilibrio sembra essere ben lontano, come dimostrano anche le tensioni sulle alleanze in vista delle elezioni amministrative.

Per quanto riguarda la coalizione di centrosinistra, per avere un dato proviamo a prendere un’intesa molto larga, che comprenda tutti: dal Pd ai 5 Stelle, da Italia Viva all’ex Leu, dai Verdi ad Azione. In questo caso, sommando tutte le componenti, si arriverebbe intorno al 46,5%, quindi comunque meno del centrodestra. E anche in questo caso l’unità è tutt’altro che certa, come dimostrano anche stavolta le alleanze per le amministrative.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it