Salvini gela Di Maio: “No a ecotassa e contratto con i 5 Stelle va rivisto”

In un’intervista il vicepremier esclude l’introduzione dell’ecotassa promossa da Di Maio e parla del futuro dell’intesa tra Lega e 5Stelle: “Va rivista”

Salvini gela Di Maio: “No a ecotassa e contratto con i 5 Stelle va rivisto”

No all’ecotassa.

È una posizione netta quella del vicepremier Matteo Salvini, che ha annunciato l’intenzione, da parte della Lega, di non sostenere la manovra promossa da Di Maio, che mira a introdurre un bonus malus sulle auto al fine di promuovere le vetture meno inquinanti.

La misura comporta - a partire dal primo gennaio 2019 - una tassa aggiuntiva dai 150 ai 3.000 euro in caso immatricolazione di auto con emissioni superiori ai 110 g/km, contro un incentivo da 1.500 a 6.000 euro per i veicoli con emissioni tra 0 e 90 g/km di CO2.

Ma non ci sta il ministro dell’Interno dell’esecutivo gialloverde, il quale ha assicurato che senza il sostegno della Lega la misura è destinata a non passare.

Una veduta opposta a quella del pari grado Luigi Di Maio, che porta inevitabilmente a domande sul futuro dell’esecutivo Lega-5 Stelle, per il quale - spiega Salvini - c’è la possibilità di rivedere il contratto di governo:

“Si potrà fare. Magari quello che abbiamo stabilito a maggio del 2018, a settembre del 2020 va rivalutato”.

Salvini: “Il contratto con i 5 Stelle va rivisto”

In una lunga intervista rilasciata all’Ansa, Salvini ha parlato del 2018 in procinto di concludersi come di “un anno eccezionale, di enormi soddisfazioni e sacrifici”:

“In pochissimi avrebbero previsto che nove mesi dopo il voto sarei stato qui come vicepremier e Ministro dell’Interno: è stato un anno eccezionale e pieno di enormi soddisfazioni e sacrifici. Non si possono fare miracoli in 6 mesi ma, senza lodarsi, penso che sia più evidente quello che abbiamo fatto in sei mesi che altri in sei anni.”

Ha ribadito anche la sua fiducia per quel che riguarda il sostegno ricevuto dagli italiani, evidenziando come i dati siano forti e raccontino di una “Lega apprezzata come mai prima d’ora”.

Mentre per quel che riguarda la manovra di bilancio ha parlato di “un segno di speranza” che l’esecutivo gialloverde prova a dare agli italiani.

Ma i disaccordi tra i due partiti all’opposizione sono confermati dallo stesso ministro dell’Interno, che ha anticipato la rivalutazione dell’attuale contratto di Governo in un’ottica futura.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.