Reputation Awards 2019: vince Ferrari

Reputation Awards 2019: Ferrari è l’azienda italiana con la migliore reputazione

Reputation Awards 2019: vince Ferrari

Ferrari è l’azienda italiana con la migliore reputazione. È questo il responso dei Reputation Awards 2019. L’appuntamento annuale di riflessione e confronto sullo stato dell’arte della reputazione delle aziende in Italia si è basato sullo studio Italy RepTrak 2019 realizzato dalla Reputation Institute, azienda leader nella misurazione e gestione della Corporate Reputation.

Realizzato in collaborazione con Borsa Italiana e con il patrocinio dell’Università Iulm e della FERPI, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, l’evento si è svolto ieri a Milano a Piazza Affari, presso il Palazzo Mezzanotte.

Soddisfatto Michele Antoniazzi, Senior Vice-President HR Ferrari, che ha ritirato il premio:

“Reputazione per noi significa essere riconosciuti come azienda leader per quanto riguarda attività quali sostenibilità e etica. Non abbiamo trucchi, cerchiamo di gestire la reputazione day by day, partendo dal rapporto con i nostri ragazzi e con la famiglia Ferrari in maniera trasparente ed eticamente sostenibile”.

Reputation Awards 2019: quanto è importante la reputazione

“Reputation Judgement Day”, è il tema scelto per questa settimana edizione dei Reputation Awards per incontrare le aspettative degli stakeholder. A sottolinearlo è il Vice President - Advice di Reputation Institute Fabio Venturozzo, che dichiara:

“Mai come oggi la reputazione delle aziende è continuamente sottoposta al giudizio dei suoi pubblici grazie alla possibilità di accesso alle informazioni. Oggi non basta più convincere le persone a comprare un prodotto, occorre coinvolgerle all’interno di un racconto”.

Dello stesso pensiero anche Michele Tesoro-Tess, Executive Vice President di Reputation Institute:

“Gestire e proteggere la propria reputazione oggi è una responsabilità di tutte le funzioni aziendali: non solo perché è uno degli asset che influenza il valore di mercato dell’azienda ma anche perché è una leva per le vendite, l’attrattività dei talenti e la protezione del capitale finanziario, soprattutto in caso di crisi”.

Italy RepTrak 2019: reputazione media in crescita

La notizia positiva dei Reputation Awards 2019 è sicuramente la crescita del valore medio della reputazione delle aziende italiane. Come dimostra lo studio Italy RepTrak 2019 in Italia tra il 2018 e il 2019, il valore si è attestato a 69,3 punti, tornando quindi vicino alla media di 69,6 punti del 2016.

Rispetto al peggioramento registrato nel 2018, si segnala quindi un recupero che rappresenta un segnale forte per le aziende: oggi i consumatori sono disposti a vedere nelle Aziende un soggetto capace di rappresentare una guida capace e credibile all’interno di un contesto macro-economico estremamente fragile, testimoniato dalla continua flessione dei principali indicatori.

Il modello RepTrak del Reputation Institute misura il legame emotivo degli stakeholder nei confronti delle Aziende, rilevando la loro percezione rispetto alle sette dimensioni razionali che rappresentano la chiave per la valutazione della reputazione aziendale:

  • prodotti/servizi,
  • innovazione,
  • ambiente di lavoro,
  • governance,
  • responsabilità sociale e ambientale,
  • leadership
  • performance

Una reputazione «eccellente» è rappresentata da un punteggio complessivo RepTrak® di 80 punti o superiore, un punteggio di 70-79 è considerato «forte», 60-69 è «media», mentre 40-59 è “debole”.

Reputation Awards 2019: le migliori 10 aziende

Scavalcata nel corso dell’anno da Ferrari, Ferrero non è più l’azienda italiana con la migliore reputazione, ma deve accontentarsi della seconda posizione. Al terzo posto invece BMW Group che guadagna 13 posizioni rispetto allo scorso anno.

Tra i balzi in avanti più clamorosi nella classifica del 2019 si segnalano: Rolex, dal 21° al 6° posto; Bosch dal 30° al 10° posto; Salvatore Ferragamo, dal 25° all’11° posto; e Nintendo dal 58° al 16° posto.

Battuta d’arresto invece per i giganti del web: Amazon perde 5 posizioni ed esce dalla top 10, dall’8° al 14° posto; Google indietreggia di 8 posizioni, dall’11° al 19°; e Facebook rimane nella parte bassa della classifica scendendo dal 144° al 147° posto.

Chiudono la classifica, proprio dietro al social network, Ferrovie dello Stato in 148ª posizione e Monte Paschi di Siene in 150ª posizione. E proprio riguardo agli istituti di credito italiani, soddisfazione per Intesa Sanpaolo che si è aggiudicata il Premio Most Reputable Bank.

La top 10

  1. Ferrari (82,32)
  2. Ferrero (81,43)
  3. BMW Group (80,05)
  4. Lego (79,52)
  5. Samsung (79,51)
  6. Rolex (79,42)
  7. The Walt Disney Company (79,33)
  8. Lavazza (78,96)
  9. Canon (78,95)
  10. Bosch (78,81)

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Ferrari

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.