Reddito di cittadinanza: boom di beneficiari ad agosto. Dati INPS

Per il reddito di cittadinanza, come anche per la pensione, aumenta il numero di beneficiari nel mese di agosto rispetto a gennaio. A mostrarlo sono i dati INPS.

Reddito di cittadinanza: boom di beneficiari ad agosto. Dati INPS

Reddito di cittadinanza: è boom di beneficiari ad agosto secondo gli ultimi dati INPS rispetto a gennaio 2020.

Aumentano infatti di oltre il 23% il numero dei nuclei familiari percettori non solo del reddito di cittadinanza, ma anche della pensione di cittadinanza rispetto a qualche mese fa.

I dati INPS al 10 settembre illustrano anche la situazione delle varie indennità COVID-19 oltre allo stato dei pagamenti della cassa integrazione.

Vediamo nel dettaglio quali sono i dati INPS che illustrano il boom del reddito di cittadinanza di agosto oltre a quelli riferiti ad altre prestazioni Covid.

Reddito di cittadinanza: i dati INPS del boom di agosto

Per il reddito di cittadinanza i dati INPS confermano il boom di agosto del numero dei nuclei familiari beneficiari, anche per la pensione di cittadinanza.

Nel mese di agosto i beneficiari del reddito di cittadinanza, insieme a quelli della pensione, superano l’1,304 milioni di famiglie. Le persone coinvolte sono oltre 3 milioni.

Secondo i dati INPS l’aumento ad agosto rispetto a gennaio 2020 l’incremento dei nuclei familiari sia stato del 23% nel dettaglio:

  • 1,059 milioni a gennaio 2020;
  • 1,304 milioni ad agosto 2020.

L’incremento di agosto invece per il numero di persone coinvolte che hanno preso le prestazioni è stato del 20% e in particolare:

  • 2,562 milioni a gennaio 2020;
  • 3,081 milioni ad agosto 2020.

Solo per il reddito d cittadinanza l’aumento che ha fatto registrare il mese di agosto è stato del 25% per i nuclei familiari, del 21% invece per il numero delle persone coinvolte.

Indennità COVID-19: dati INPS

Non solo reddito di cittadinanza perché i dati INPS si riferiscono anche ad altre misure di sostegno al reddito, come le indennità COVID-19.

Le rilevazioni al 10 settembre illustrano il numero dei beneficiari come anche il numero delle domande e nel dettaglio:

  • 4,1 milioni sono i beneficiari del bonus 600 euro;
  • il bonus baby sitter è stato richiesto da 716mila persone per 1,3 milioni di domande;
  • per il bonus colf e badanti le domande sono 275mila le domande;
  • per il reddito di emergenza le domande sono state invece 599mila.

Per quanto riguarda invece la cassa integrazione COVID-19 nazionale le ore autorizzate sono poco più di 2,8 miliardi e i beneficiari sono 3,3 milioni per il pagamento diretto e oltre 3 milioni per quello a conguaglio.

INPS, come riporta nei suoi dati insieme a quelli del reddito di cittadinanza, ha pagato 11 milioni di trattamenti di cassa integrazione, mentre 6,9 milioni sono stati anticipati dalle aziende.

In totale la spesa per le misure COVID-19 stimata è di 22,6 miliardi di euro raggiungendo 13,9 milioni di persone.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories