Recovery, nuovi fondi all’Italia da React-Eu: arrivano 1,2 miliardi, anche per vaccini Covid

Stefano Rizzuti

4 Ottobre 2021 - 14:57

condividi

Via libera della Commissione Eu allo stanziamento di 1,2 miliardi per l’Italia nell’ambito del programma React-Eu: gran parte dei fondi servirà per l’acquisto di 68 milioni di vaccini anti-Covid.

Recovery, nuovi fondi all'Italia da React-Eu: arrivano 1,2 miliardi, anche per vaccini Covid

Arrivano nuovi fondi per l’Italia nell’ambito del React-Eu. Risorse che la Commissione europea ha stanziato soprattutto per l’acquisto dei vaccini anti-Covid e che rientrano nel pacchetto del Recovery plan. L’esecutivo di Bruxelles ha dato il via libera all’assegnazione all’Italia di 1,2 miliardi di euro aggiuntivi che derivano dalle modifiche ai programmi operativi del Fondo europeo di aiuti agli indigenti (Fead). React-Eu fa parte del programma Next Generation Ue e prevede lo stanziamento di 50,6 miliardi di euro di finanziamenti aggiuntivi per le politiche di coesione.

A cosa serviranno i nuovi fondi di React-Eu

La maggior parte delle risorse che verranno destinate all’Italia serviranno per finanziare l’acquisto di 68 milioni di vaccini anti-Covid: a questo scopo vengono stanziati 761 milioni. Un’altra fetta importante, ovvero 374 milioni di euro, verrà investita per il Sud Italia. Attraverso queste risorse sarà possibile assumere nuovo personale sanitario e pagare gli straordinari nel Mezzogiorno.

L’ultima parte degli investimenti europei destinati all’Italia servirà invece per il rafforzamento del sistema amministrativo sia a livello nazionale che a livello regionale. Anche in questo caso le risorse stanziate - pari a 108 milioni di euro - riguardano solamente il settore sanitario.

I nuovi fondi stanziati dalla Commissione per React-Eu

I fondi previsti per l’Italia rientrano in un pacchetto a cui la Commissione Ue ha dato il via libera per un totale di due miliardi di euro. Gran parte di questi soldi, come visto, riguarda proprio l’Italia che è la maggiore beneficiaria. Ma anche Spagna, Lussemburgo e Romania potranno usufruire delle risorse a cui l’esecutivo comunitario ha dato il via libera. Lo stanziamento deriva dalla modifica di due Fondi europei di sviluppo regionale, un Fondo sociale europeo (Fse) e un Fondo di aiuti europei agli indigenti (Po) rientranti nell’ambito dei programmi per l’assistenza alla ripresa della coesione e dei territori all’interno dell’Ue.

In Spagna a usufruire di risorse per 690 milioni di euro sarà la Comunidad Valenciana: questi fondi verranno impiegati per fornire capitale circolante alle piccole e medie imprese maggiormente in difficoltà dopo la crisi del Covid e per rafforzare il settore sanitario, i servizi sociali e gli investimenti per le infrastrutture. Al Lussemburgo verranno destinati 69 milioni di euro per finanziare test sul Coronavirus e per l’acquisizione di vaccini, ma anche per mettere in campo investimenti per la mobilità sostenibile. Per la Romania i fondi ammonteranno a 56 milioni di euro e serviranno per fornire sostegno materiale ai gruppi svantaggiati, per esempio fornendo loro pasti caldi.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.