Quota 103, i vincoli decadono al raggiungimento dei requisiti d’accesso alla pensione anticipata Fornero?

Lorenzo Rubini

13 Gennaio 2023 - 17:25

condividi

La pensione con Quota 103 prevede un limite di redditi nell’importo dell’assegno pensionistico. Ma quando decade?

 Quota 103, i vincoli decadono al raggiungimento dei requisiti d'accesso alla pensione anticipata Fornero?

La nuova Legge di Bilancio ha introdotto, solo per il 2023, la pensione con la Quota 103 che richiede, per l’accesso, 62 anni di età ed almeno 41 anni di contributi versati. La misura, nascendo da una costola della Quota 100 e 102, prevede gli stessi vincoli. Ma ne porta anche uno nuovo che riguarda l’importo dell’assegno previdenziale. Scopriamo come funziona rispondendo alla domanda di un lettore di Money.it che ci scrive:

A febbraio 2023. Compirò 63 anni, ho da poco acquisito i 41 anni di contributi,la mia domanda è: rientro con questi requisiti in qualche forma di pensionamento?inoltre :se SI andrò a perdere sicuramente una percentuale sull ’importo, di quanto? Quando avrò acquisito i requisiti per la Fornero, ne avrò il diritto? Prendendo il 100%?
Grazie delle vostre risposte,

Quota 103, pensione anticipata nel 2023: come funziona, requisiti e limitazioni

Limiti di importo Quota 103

Con i suoi requisiti può accedere, decorsa la finestra di 3 o 6 mesi (in base al fatto che lavori nel settore privato o in quello pubblico), alla pensione con la Quota 103. La misura non prevede nessuna penalizzazione sull’importo della pensione che, quindi, sarà calcolata sui contributi effettivamente versati al momento della decorrenza del trattamento.

Per rispondere alla sua domanda, quindi, non perderà una percentuale sull’importo della pensione scegliendo la Quota 103. A meno che non abbia diritto ad una pensione lorda che abbia un importo superiore a 5 volte il trattamento minimo INPS. Ovvero a 2..815 euro lordi circa, visto che il trattamento minimo rivalutato nel 2023 supera di poco i 563 euro mensili.

Se la sua pensione lorda dovesse superare tale importo, infatti, le sarebbe corrisposto questo importo limite fino al compimento dell’età richiesta per accedere alla pensione di vecchiaia. Solo al compimento di quest’età, infatti, avrebbe diritto alla pensione per l’intero importo spettante.

Se, invece, l’assegno pensionistico che le spetterebbe non supera la somma limite sopra menzionata, non avrà alcuna decurtazione sulla pensione spettante e percepirà, fin dalla decorrenza del trattamento previdenziale l’importo maturato senza tagli e penalizzazioni.
«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it