Quota 100

Quota 100 è la nuova opzione per anticipare l’accesso alla pensione finanziata dalla Legge di Bilancio 2019.

La novità di Quota 100 è che si può andare in pensione una volta compiuti i 62 anni di età, a fronte però di 38 anni di contributi (maturabili anche in più gestioni previdenziali). Non sono previste penalizzazioni sull’assegno per coloro che decidono di ricorrervi.

Per il 2019 i primi ad andare in pensione con Quota 100 (da aprile 2019) saranno i dipendenti del settore privato che hanno maturato i suddetti requisiti entro il 31 dicembre scorso; i dipendenti pubblici, invece, in tal caso dovranno aspettare fino a luglio 2019.

Per maggiori informazioni su requisiti e domanda per la pensione con Quota 100 vi consigliamo di consultare la nostra guida dedicata.

Quota 100, ultimi articoli su Money.it

Quota 100: quando arriva la liquidazione del TFS?

Pubblicato il 5 dicembre 2019 alle 07:04

Per i pensionati di Quota 100 dipendenti pubblici il TFS è ancora lontano, ma quando arriva la liquidazione? Incerto ancora l’anticipo da parte delle banche, vediamo perché.

Assunzioni Scuola: 250mila posti in arrivo nel 2020

Pubblicato il 3 dicembre 2019 alle 13:09

250mila assunzioni potrebbero arrivare nella Scuola nel 2020. Posti liberi grazie alle pensioni e Quota 100 non solo per docenti, ma anche per il personale amministrativo.

Pensioni, Quota 100: controlli Inps sui redditi al via

Pubblicato il 26 novembre 2019 alle 12:00

Per le pensioni con Quota 100 l’INPS sta avviando i controlli sui redditi cumulabili e non, disponendo un modello che i pensionati devono compilare. Vediamo a chi s ono rivolti i controlli e il modulo AP 139.

Pensioni 2020: quando è necessario il preavviso?

Pubblicato il 25 novembre 2019 alle 11:05

Per le pensioni 2020 sono previste delle finestre mobili di uscita e un preavviso almeno di 6 mesi per i dipendenti pubblici che scelgono Quota 100. Vediamo come funziona e quando è necessario.

|