Quota 100

Quota 100 è la nuova opzione per anticipare l’accesso alla pensione finanziata dalla Legge di Bilancio 2019.

La novità di Quota 100 è che si può andare in pensione una volta compiuti i 62 anni di età, a fronte però di 38 anni di contributi (maturabili anche in più gestioni previdenziali). Non sono previste penalizzazioni sull’assegno per coloro che decidono di ricorrervi.

Per il 2019 i primi ad andare in pensione con Quota 100 (da aprile 2019) saranno i dipendenti del settore privato che hanno maturato i suddetti requisiti entro il 31 dicembre scorso; i dipendenti pubblici, invece, in tal caso dovranno aspettare fino a luglio 2019.

Per maggiori informazioni su requisiti e domanda per la pensione con Quota 100 vi consigliamo di consultare la nostra guida dedicata.

Quota 100, ultimi articoli su Money.it

Pensione anticipata INPS o Quota 100? Ecco quale conviene di più

Pubblicato il 2 marzo 2020 alle 11:13

Pensione anticipata INPS o Quota 100? Vediamo quale conviene di più fornendo delle indicazioni generali sulla base dei pro e i contro di ciascuna misura laddove una regola univoca che valga per tutti i lavoratori non esiste.

Quota 100 è un fallimento? I dati che smentiscono Salvini

Pubblicato il 14 febbraio 2020 alle 16:21

Non si fa che parlare di Quota 100, ma sulla base delle stime fatte lo scorso anno qual è invece la realtà dei fatti? Quante pensioni sono state liquidate con questa misura? Il ricambio con i giovani c’è stato? Salvini dice che i pensionati sono stati 300mila, ma è così? Facciamo chiarezza.

Riscatto della laurea agevolato: a chi conviene?

Pubblicato il 4 febbraio 2020 alle 09:57

Il riscatto della laurea agevolato è stato introdotto nel 2019 e permette di raggiungere i requisiti contributivi per la pensione. Da poco è stata ampliata la platea dei beneficiari, ma a chi conviene?

|