Il Bitcoin verso i minimi del 2018

Il prezzo del Bitcoin scivola con il resto del comparto criptovalute. Una discesa sui minimi dell’anno non è improbabile secondo alcuni esperti

Il Bitcoin verso i minimi del 2018

Il prezzo del Bitcoin riprende la discesa assieme al resto del comparto criptovalute.

Nelle ultime ore la quotazione della moneta digitale più famosa al mondo ha rispolverato minimi di $6.100 circa che hanno imposto agli analisti nuove considerazioni sul prossimo andamento di BTCUSD.

L’intero mercato ha in realtà perso quota nelle ultime ore di trading. Anche le altcoin meno famose hanno scambiato in deciso rosso registrando perdite di oltre 5 o 6 punti percentuali.

Non dimentichiamoci, tra le altre cose, che da settembre ad oggi il prezzo del Bitcoin ha bruciato più del 14% del suo valore, mentre la sua fetta di mercato è cresciuta rispetto a quella delle sue pari e i volumi di scambio sui futures sono diminuiti.

Prezzo Bitcoin debole: futures perdono volumi

Nel momento in cui il prezzo del Bitcoin ha continuato a scambiare sulla via del ribasso, anche i volumi sui futures di CME e CBOE sono crollati. I prezzi, allo stesso modo, hanno proseguito la loro discesa terminando anche la giornata di ieri in calo per il secondo giorno consecutivo.

Lunedì scorso, ad esempio, sono stati scambiati soltanto 1.965 contratti sul CME Group. Una flessione del 28,7% rispetto al venerdì e un calo del 72,2% rispetto al mese precedente. Sempre la giornata di lunedì è stata la più debole (dal punto di vista degli scambi) delle ultime 4 settimane.

Per Kevin Davitt, senior instructor di The Options Institute, una discesa al di sotto dei $6.000 ricondurrà pian piano sui minimi dell’intero 2018. Per Kiana Danial di Invest Dive, invece, la criptovaluta conoscerà presto una fase di crescente accettazione che la riporterà ad avanzare vistosamente. Il boom però, per dirla con le parole dell’esperta, sarà preceduto da una nuova fase di debolezza tale da riportare la quotazione sui minimi dell’anno corrente.

Mercato criptovalute perde terreno

La discesa del prezzo del Bitcoin è stata accompagnata dalla debolezza dell’intero comparto criptovalute che nelle ultime settimane ha messo a segno performance non particolarmente brillanti.

Tutto ciò ha ulteriormente eroso la capitalizzazione del mercato virtuale, scivolata sui $189,9 miliardi per la prima volta da fine 2017. Contemporaneamente, però, la fetta del Bitcoin è cresciuta fino a portarsi al 57% circa secondo i dati di CoinMarket Cap. Gli investitori, insomma, stanno continuando a puntare sulla criptovaluta per eccellenza piuttosto che sulle Altcoin.

Al momento della scrittura, intanto, il prezzo del Bitcoin sta scambiando intorno ai $6.200 in ribasso di oltre l’1% e già lontano dagli oltre $6.300 di ieri.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Bitcoin

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.