Pensioni statali: online la piattaforma per anticipo TFS. Annuncio Dadone

Pensioni statali: la piattaforma della Funzione Pubblica per ottenere l’anticipo del TFS fino a 45mila euro è online e in fase di implementazione come annunciato dalla ministra della PA Fabiana Dadone.

Pensioni statali: online la piattaforma per anticipo TFS. Annuncio Dadone

Pensioni statali: la piattaforma per l’anticipo del TFS è online da poche ore e a dare l’annuncio è stata proprio la ministra della Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone attraverso la sua pagina Facebook.

Finalmente il cerchio si chiude e per le pensioni degli statali arriva l’anticipo del TFS/TFR. Un percorso lungo che finalmente giunge alla sua conclusione.

Il decreto è dal 5 settembre in Gazzetta Ufficiale e accoglie l’accordo quadro con le banche per l’anticipo del TFS agli statali.

La ministra Dadone ha annunciato che ora la piattaforma è online e che via via sarà implementata per permettere agli statali, specie quelli prossimi alla pensione, di chiedere l’anticipo del TFS fino a 45mila euro senza dover attendere anche 24 mesi per avere la buonuscita.

Pensioni statali: piattaforma online per anticipo TFS

Le pensioni degli statali con l’anticipo del TFS sono ormai quasi realtà tra il decreto con l’accordo quadro in Gazzetta Ufficiale e la piattaforma online operativa.

Ad annunciarlo la ministra Dadone come abbiamo detto che sulla sua pagina Facebook ufficiale che ha scritto ai lavoratori da tempo in attesa perché prossimi alla pensione e desiderosi di poter in tranquillità l’anticipo del TFS. La ministra ha scritto:

“Dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto che recepisce l’accordo quadro con l’Associazione delle banche italiane, ecco online la piattaforma di Funzione pubblica che rende operativa la possibilità di erogazione dell’anticipo del Tfs/Tfr.”

La ministra ha continuato:

“Il sito web, con tutte le informazioni necessarie per i richiedenti, sarà via via completato nei prossimi giorni con l’elenco degli enti erogatori e soprattutto degli istituti di credito, la cui adesione fa capo alla stessa Abi.”

Già nei giorni scorsi, in attesa della piattaforma online, la ministra Dadone aveva spiegato come fare domanda per ottenere l’anticipo del TFS per le pensioni degli statali.

Pensioni statali e anticipo TFS: come funziona la piattaforma

Per le pensioni degli statali sarà possibile, non appena tutti gli enti erogatori (quelli previdenziali) e gli istituti di credito saranno online, iniziare la procedura per chiedere l’anticipo del TFS fino a 45mila euro.

La piattaforma di Funzione Pubblica è già operativa e nella home è possibile visualizzare tre sezioni dedicate ai tre soggetti interessati dall’anticipo del TFS:

  • richiedente;
  • ente erogatore;
  • istituto di credito.

Per ogni categoria è possibile trovare, cliccando sull’apposito riquadro, una serie di informazioni relative all’anticipo del TFS. Nella sezione dedicata agli enti erogatori (l’ente erogatore principale è INPS) è possibile per questi partecipare alla rilevazione con la compilazione del questionario dopo l’accesso all’area riservata.

La sezione dedicata agli istituti di credito permette agli stessi, qualora lo vogliano, di aderire o recedere dall’accordo quadro firmato da Abi. A destra l’utente può invece trovare la lista delle banche che hanno aderito per l’anticipo del TFS. Una sezione questa che è in fase di implementazione.

Il richiedente, lo statale che prossimo alla pensione per esempio, vuole ottenere l’anticipo del TFS senza attendere 24 mesi, può trovare la modulistica e consultare anche da qui la lista delle banche. A breve, quando la piattaforma sarà completa, per le pensioni degli statali sarà possibile richiedere l’anticipo del TFS.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories