Pensioni, pagamento agosto 2022: novità importi e date

Teresa Maddonni

27 Luglio 2022 - 08:04

condividi

Il pagamento delle pensioni di agosto è previsto nel primo giorno bancabile del mese, ma chi le ritira in contanti deve seguire il calendario degli uffici di Poste Italiane. Aumentano gli importi.

Pensioni, pagamento agosto 2022: novità importi e date

Il pagamento delle pensioni di agosto 2022 è in arrivo con l’accredito previsto nel primo giorno bancabile del mese.

La regola vale per le pensioni accreditate sul conto corrente bancario o postale, mentre permane il ritiro in contanti presso gli uffici di Poste Italiane secondo le date di un preciso calendario che divide pensionati e pensionate su diverse giornate in ordine alfabetico in base alla lettera iniziale del cognome.

Ci sono inoltre delle novità per gli importi delle pensioni di agosto e che riguardano il rimborso Irpef di coloro che hanno presentato la dichiarazione dei redditi entro il 30 giugno. Come ogni anno si tratta del conguaglio del modello 730 che può essere a credito, ma anche a debito e nei confronti dei pensionati si può procedere quindi a rimborso o con una trattenuta.

Vediamo allora quando arriva il pagamento delle pensioni di agosto 2022, importi e il calendario per chi le ritira in contanti.

Pensioni, pagamento agosto 2022: aumento importi

Il pagamento delle pensioni di agosto 2022 arriva nel primo giorno bancabile del mese che quest’anno coincide con lunedì 1. In arrivo, oltre all’accredito tra meno di una settimana, anche un aumento degli importi con il conguaglio del modello 730/2022. Il conguaglio può portare, come abbiamo anticipato, anche a delle trattenute.

L’aumento degli importi non sarà per tutti, ma solo per coloro che hanno presentato il modello 730 entro la fine di giugno laddove il termine ultimo per farlo è il 30 settembre 2022.

I pensionati e le pensionate possono tuttavia controllare in anticipo l’esito della dichiarazione dei redditi accedendo al servizio specifico “Assistenza fiscale (730/4): servizi al cittadino” nell’area riservata sul sito dell’Inps con le credenziali Spid, Cie o Cns (clicca qui).

Sul rateo della pensione di agosto inoltre, come ricorda l’Inps ogni mese, oltre all’Irpef mensile, vengono trattenute le addizionali regionali e comunali relative al 2021, le quali vengono effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono. Sull’importo della pensione agosto inoltre:

  • viene applicata la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2022, avviata a marzo, che e che prosegue fino a novembre 2022;
  • viene effettuato il recupero delle ritenute IRPEF relative al 2021, nel caso in cui queste siano state effettuate in misura inferiore rispetto a quanto dovuto su base annua.

Come ricorda sempre l’Inps (per il cedolino di luglio, ma ciò vale ogni anno anche per il cedolino pensioni di agosto):

Nel caso di pensionati con importo annuo complessivo dei trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro, per i quali il ricalcolo dell’ IRPEF ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, la rateazione viene estesa fino alla mensilità di novembre (articolo 38, comma 7, legge 122/2010). Per i redditi di pensione annui di importo superiore a 18.000 euro e per quelli di importo inferiore a 18.000 euro con debito inferiore a 100 euro il debito d’imposta è stato applicato sulle prestazioni in pagamento alla data del 1° marzo, con azzeramento delle cedole laddove le imposte corrispondenti siano risultate pari o superiori alle relative capienze. Le somme conguagliate sono state certificate nella Certificazione Unica 2022.

Per quanto riguarda invece il bonus 200 euro accreditato nel mese di luglio, per le pensioni di agosto 2022 questo non è previsto. Chi non ha ricevuto l’indennità una tantum del decreto Aiuti a luglio, può inviare la domanda di ricostituzione all’Inps. Se si hanno i requisiti l’Istituto provvederà a riconoscere il bonus 200 euro sulle pensioni alla prima rata utile.

Pensioni, pagamento agosto 2022: calendario

Le pensioni con accredito su conto corrente vengono pagate il 1° agosto, ma per il ritiro in contanti il pagamento avviene secondo un calendario che però non è anticipato. Anche per le pensioni di agosto in contati presso gli uffici di Poste Italiane, il pagamento prende il via il 1° agosto e fino a sabato 6.

Il calendario previsto è il seguente:

  • lunedì 1° agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da A a B;
  • martedì 2 agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da C a D;
  • mercoledì 3 agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da E a K;
  • giovedì 4 agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da L a O (solo mattina);
  • venerdì 5 agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da P a R;
  • sabato 6 agosto, pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da S a Z.

Il calendario per il pagamento delle pensioni di agosto in contanti potrebbe essere tuttavia rideterminato da ciascuna sede, pertanto occorre sempre controllare quanto disposto dalla propria filiale.

Il 1° agosto, inoltre, i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di PostePay Evolution potranno prelevare i contanti dagli 8.000 Atm Postamat in Italia, senza bisogno di recarsi allo sportello per effettuare l’operazione in quanto l’accredito, come abbiamo detto, è previsto in quella data.

Argomenti

# INPS