Novità fiscali: cosa cambia dal 1° luglio 2020

Novità fiscali, cosa cambia dal 1° luglio 2020? Ecco una panoramica dei nuovi bonus che entreranno in vigore tra pochi giorni, come la tax credit vacanze e l’ecobonus al 110%, così come il bonus in busta paga. Ma dal 1° luglio cambia anche il limite per i pagamenti in contante: ecco le novità in arrivo.

Novità fiscali: cosa cambia dal 1° luglio 2020

Novità fiscali: cosa cambia dal 1° luglio 2020? Si preannuncia un’estate ricca di nuovi bonus, come quelli introdotti dal decreto Rilancio, ma anche di limiti all’uso del contante.

Infatti, dal 1° luglio entreranno in vigore due incentivi introdotti dal decreto n. 34/2020, ovvero l’ecobonus al 110% e la tax credit vacanze.

Lo stesso giorno scatterà un aumento in busta paga per i lavoratori dipendenti, grazie al taglio del cuneo fiscale.

Sul fronte antievasione, invece, scatterà il limite all’uso dei contanti e l’incentivo ai pagamenti elettronici, grazie al cosiddetto bonus POS.

Novità fiscali: cosa cambia dal 1° luglio 2020. I nuovi bonus

Tante le novità fiscali che attendono il contribuente dal 1° luglio 2020. Partiamo dalle misure introdotte dal decreto Rilancio: il nuovo super bonus al 110% e la tax credit vacanze.

L’ecobonus al 110% consente di fare i lavori in casa di miglioramento della classe energetica e di riduzione del rischio sismico praticamente gratis grazie al meccanismo dello sconto in fattura e della cessione del credito. È fondamentale, inoltre, essere in regola con i documenti richiesti.

Per ora, la super detrazione si può richiedere anche per le seconde case, ma solo se fanno parte di un condominio: di conseguenza sono escluse le villette unifamiliari.

Sembra però che il Parlamento stia lavorando per includere anche le villette unifamiliari tra le seconde case che possono beneficiare dell’ecobonus, ma per esserne sicuri bisognerà attendere la legge di conversione del decreto.

Il bonus vacanze arriva fino a 500 euro. Si richiede tramite l’app IO e l’importo varia in base al numero dei componenti familiari:

  • 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
  • 150 euro per quelli composti da una persona sola.

È valido fino al 31 dicembre 2020 ed è spendibile solo nelle strutture ricettive in Italia che aderiscono al servizio. Il bonus è utilizzabile all’80% come sconto e al 20% come detrazione.

Novità fiscali dal 1° luglio: cosa cambia in busta paga e nuovo limite contante

Dal 1° luglio cambierà inoltre la busta paga dei lavoratori dipendenti grazie al taglio del cuneo fiscale. Il contributo varia in base alla fascia di reddito di appartenenza:

  • tra 8.174 euro e 28.000 euro: 100 euro in più al mese;
  • tra 28.001 euro e 40.000 euro: si applica una detrazione che diminuisce all’aumentare del reddito, fino ad azzerarsi alla soglia dei 40.000 euro.

L’agevolazione verrà quindi assegnata in due modi diversi, in base al reddito:

Importo bonus cuneo fiscale 2020Limite di redditoModalità di erogazione
100 euro al mese 28.000 euro Credito Irpef in busta paga
80 euro al mese 28.001 euro e fino a 35.000 euro Detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente
da 80 euro fino a 0 euro da 35.001 e fino a 40.000 euro Detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente

Inoltre, attenzione alle transizioni cash: dal 1° luglio entrerà in vigore il nuovo limite per i pagamenti in contante. La nuova soglia massima sarà di 2.000 euro, e chi supera il limite incorre in sanzioni salate.

Infine, è stato istituito il bonus POS, legato agli incentivi per i pagamenti tracciabili: si tratta di un credito d’imposta del 30% delle commissioni applicate dalle banche.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse per ricevere le news su Agevolazioni fiscali

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories