Mps, ultime notizie: aumento di capitale e dubbi di Atlante. Cosa succede?

icon calendar icon person
Mps, ultime notizie: aumento di capitale e dubbi di Atlante. Cosa succede?

Mps, ultime notizie: partono ufficialmente sia l’aumento di capitale che la conversione dei bond retail. Il tutto sotto il pressing della Germania e sulla scia dei dubbi di Atlante. Cosa succede?

Mps, ultime notizie: i dubbi di Atlante - È partito finalmente il tanto atteso aumento di capitale Mps, nonostante la strada sia ancora tutta in salita.

Secondo le ultime notizie su Mps, infatti, il fondo Atlante avrebbe espresso qualche perplessità in merito al piano di cessione delle sofferenze della banca. A comunicarlo è stato lo stesso istituto senese il quale ha reso noti i dubbi di Quaestio (fondo Atlante) sul termsheet dei senior bridge loan, ossia sul prestito ponte sui crediti garantiti.

Le ultime notizie riportate da Mps parlano anche di come la banca stia tenendo di trovare una soluzione alternativa ai dubbi di Atlante. Qualora tali approfondimenti non avessero esito positivo, scrivono da Mps, l’operazione non potrebbe concludersi in conformità rispetto a quanto stabilito dalla BCE che ha imposto la conclusione dell’operazione entro il 31 dicembre.

L’anno che si sta per concludere non è stato per nulla semplice per le azioni Mps, continuamente messe sotto pressione dalla critica situazione dell’istituto e dai pericoli di un bail-in sempre dietro l’angolo.

Le ultime notizie su Mps hanno tuttavia fatto sperare ancora una volta. Venerdì ha infatti preso il via la conversione di bond subordinati in mano agli obbligazionisti retail, ultimo tentativo per evitare il salvataggio pubblico della banca.

Oggi alle ore 9 è partito invece il tanto atteso aumento di capitale di Mps, dopo che la BCE ha rifiutato nei giorni scorsi la proroga richiesta dall’istituto di Morelli. Vediamo allora di seguito quali sono tutte le ultime notizie su Mps e come esse si stanno ripercuotendo sulle azioni nel corso della sessione odierna della Borsa Italiana.

Mps, ultime notizie: aumento di capitale al via

Il tanto atteso e contemporaneamente temuto aumento di capitale Mps ha un valore ormai noto di 5 miliardi di euro. Il 30% dell’offerta si riferisce e si rivolge ai detentori di azioni Mps mentre il 5% si rivolge al pubblico indistinto.

Come già accennato, l’aumento di capitale Mps ha preso il via alle ore 9 di oggi, lunedì 19 dicembre, mentre terminerà mercoledì 21 alle ore 14. Per quanto riguarda il collocamento istituzionale, corrispondente al restante 65% dell’offerta totale, saranno concesse 24 ore in più.

Mps, ultime notizie: partita anche la conversione dei bond retail

A precedere l’avvio dell’aumento di capitale Mps è stata la nuova conversione dei bond subordinati. Ricordiamo che poco tempo fa la banca toscana aveva dato vita ad una conversione di bond subordinati in mano agli investitori istituzionali che aveva fatto incassare circa un miliardo di euro.

Per tentare fino all’ultimo momento di evitare un indesiderato salvataggio privato, Mps ha aperto le porte ad una nuova conversione di bond subordinati, stavolta in mano agli obbligazionisti retail. Tale nuova conversione di bond si chiuderà il 21 dicembre e Mps si aspetta di ottenere dall’operazione almeno 2 miliardi di euro che si andrebbero ad aggiungere al miliardo già ottenuto con la precedente operazione.

Mps, ultime notizie. La Germania tuona contro Siena

Ove le operazioni di conversione dei bond in azioni Mps e l’aumento di capitale privato non andassero a buon fine sarebbe necessario l’intervento pubblico e il salvataggio da parte dello Stato. L’ipotesi, tuttavia, pare stia facendo storcere il naso su più fronti, soprattutto su quello tedesco.

A parlare della delicata questione Mps è stato uno dei collaboratori economici della Merkel che si è apertamente scagliato contro l’ipotesi di un intervento pubblico sulla banca.

“Il salvataggio di Mps deve avvenire secondo le regole concordate, cioè i creditori della banca devono contribuire al soccorso, non il contribuente. Se l’Italia non rispetta le regole alla prima grande prova, l’unione bancaria non è credibile”,

ha tuonato Christoph Schmidt. Le ultime notizie su Mps sono piuttosto chiare e altrettanto limpidi appaiono i pericoli che si celano dietro i prossimi step della banca.

Mps, ultime notizie: tutti gli ostacoli della banca

Ricapitolando, gli ostacoli per Mps sono ancora molti. L’istituto dovrà superare a pieni voti la conversione dei bond subordinati, l’aumento di capitale da 5 miliardi e anche la cartolarizzazione di 27,7 miliardi di sofferenze. Il tutto mentre sembra non si sia ancora spenta la speranza di un intervento da parte di Qia, il fondo sovrano del Qatar. Vale la pena di notare che, secondo le ultime notizie, anche un fondo cinese avrebbe dimostrato il proprio interesse su Mps.

Ove tutte queste operazioni non andassero a buon fine, come accennato, si aprirebbero le porte ad un intervento pubblico di salvataggio. Secondo le ultime notizie su Mps il decreto del Governo sarebbe già pronto e prevederebbe l’istituzione di un fondo di salvataggio dal valore di 15 miliardi di euro da utilizzare non solo per Mps, ma per tutti gli istituti italiani in crisi. Alle ore 14 di giovedì prossimo sapremo se Mps avrà ancora la forza per reggersi in piedi o se tale decreto governativo sarà davvero necessario.

Mps, ultime notizie: il riepilogo delle scadenze

Ecco di seguito una scheda di riepilogo di tutte le scadenze Mps.

  • Conversione bond: mercoledì 21 dicembre, ore 14:00
  • Aumento di capitale per azionisti e pubblico indistinto: mercoledì 21 dicembre, ore 14:00
  • Aumento di capitale per gli istituzionali: giovedì 22 dicembre, ore 14:00
Segui Money.it su Facebook

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]