Mercati, rally record: Dow Jones oltre 30.000 punti per la prima volta

Violetta Silvestri

25 Novembre 2020 - 08:20

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi: c’è grande euforia nelle Borse dopo la chiusura del Dow Jones oltre i 30.000 punti. Il rally dell’indice è un record storico.

Mercati, rally record: Dow Jones oltre 30.000 punti per la prima volta

Mercati oggi: le azioni mondiali hanno raggiunto un picco record, con l’impennata notturna che ha visto per la prima volta il benchmark Dow Jones superare i 30.000 punti.

C’è, dunque, un’euforia generale degli investitori sugli ultimi sviluppi in ambito vaccino anti-Covid e sulla vicenda delle elezioni presidenziali USA. Il riconoscimento ufficiale di Biden alla Casa Bianca ha dato una spinta verso l’ottimismo, soprattutto perché offre uno scenario di ritrovata stabilità.

Cosa succede oggi nei mercati trainati dalla performance storica del Dow Jones?

Dow Jones batte ogni record e spinge i mercati

Una seduta da incorniciare quella di martedì 24 novembre a Wall Street. Nemmeno la pandemia ha potuto impedire al più importante indice di riferimento di New York battere ogni record e superare la barriera dei 30.000 punti.

Tale storica performance segna una rimonta notevole per l’indice che a metà marzo ha toccato il minimo di 18.214, al culmine dei timori del mercato per la pandemia. Prima dell’epidemia, il Dow si era avvicinato alla soglia dei 30.000, raggiungendo un massimo di chiusura di 29.569 a febbraio.

Le azioni hanno iniziato gradualmente a recuperare in aprile, in parte a causa della rapida azione della Federal Reserve e del Congresso, che hanno istituito programmi di prestito per imprese e Governi locali, fornendo allo stesso tempo un supporto fondamentale ai mercati.

Martedì, quindi, il Dow Jones Industrial Average è salito dell’1,54% a 30.046,24 mentre l’S&P 500 ha guadagnato l’1,62%, a 3.635,41, anche questo un record. Il Nasdaq Composite ha visto un rialzo del l’1,31%.

I futures sull’e-mini per l’S&P 500 sono aumentati di un altro 0,5% all’inizio degli scambi di mercoledì 25 novembre.

Ciò ha spinto l’indicatore MSCI a salire dello 0,2% a un livello record. Il suo indice delle azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone ha guadagnato lo 0,45%, mentre il Nikkei giapponese è salito dell’1,7% a un massimo di 29 anni.

Le azioni europee dovrebbero aprire al rialzo oggi in questa cornice di ottimismo.

Secondo IG, il FTSE di Londra aprirà con 46 punti in più a 6.467, il DAX tedesco con 42 punti in più a 13.332, il CAC 40 della Francia in rialzo di 28 punti a 5.585 e l’FTSE MIB in Italia in aumento di 61 punti a 22.172.

Euforia mercati: cosa succede?

L’inizio formale della transizione del presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden alla Casa Bianca e la crescente fiducia che un vaccino avrebbero dunque inaugurato un rinnovato appetito per le azioni globali.

Dopo settimane di attesa, lunedì l’amministrazione del presidente Donald Trump ha aperto la strada a Biden per prepararsi all’inizio della sua amministrazione, dandogli accesso a briefing e finanziamenti.

Norihiro Fujito, chief investment strategist di Mitsubishi UFJ Morgan Stanley Securities, ha dichiarato a Reuters che:

“La cosa principale ora è che è diventato ufficiale l’avvio dell’amministrazione Biden. E abbiamo ampia liquidità dalle banche centrali del mondo. Mi aspetto che la luna di miele tra i mercati finanziari e l’amministrazione Biden e la tendenza rialzista delle azioni possa continuare fino alla sua inaugurazione a gennaio.”

A incoraggiare i mercati anche la nomina di Biden di Janet Yellen al Tesoro. Una figura di spicco per un ruolo quanto mai cruciale e atteso. La donna è vista come un’economista esperta, aperta a nuovi stimoli fiscali e in grado di mettere d’accordo anche un Congresso diviso.

Argomenti

# Borse

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories