Chi è e cosa cambia con Janet Yellen, segretaria al Tesoro USA di Biden e donna dei record

Flavia Provenzani

25 Novembre 2020 - 08:11

27 Gennaio 2021 - 15:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Janet Yellen è stata scelta da Biden segretario al Tesoro USA. Ecco chi è l’economista 74enne e quali sono le sfide che dovrà affrontare per risollevare l’economia degli Stati Uniti.

Chi è e cosa cambia con Janet Yellen, segretaria al Tesoro USA di Biden e donna dei record

La scelta di Biden come Segretario al tesoro degli Stati Uniti d’America è ricaduta su Janet Yellen. La conosciamo bene: ex presidente della Federal Reserve - banca centrale degli Stati Uniti - la Yellen è la prima donna a ricoprire il ruolo. L’ufficialità della sua nomina è arrivata nella giornata di martedì.

Pacata, nota per aver guidato il percorso di innalzamento dei tassi di interesse e aver contributo a portare il tasso di disoccupazione statunitense ai minimi di 50 anni, appare come una scelta sicura per Biden. Entrambi vogliono far approvare un forte aumento della spesa pubblica al Congresso ma Yellen, a differenza del presidente neoeletto, potrebbe godere del sostegno di alcuni repubblicani.

La sfida per Janet Yellen è aperta, ma la strada della segretaria al Tesoro USA è ricca di ostacoli.

Yellen scelta da Biden come nuovo segretario al Tesoro USA

Economista, 74 anni, Janet Yellen - che è stata già la prima donna a presiedere la Federal Reserve - conquista ora un altro primato: essere la prima donna segretaria al Tesoro del Paese. L’economista è stata nominata in via ufficiale dal presidente eletto Joe Biden martedì.

Yellen si ritrova così a ricoprire un incarico fondamentale durante uno dei periodi economici più difficili della storia moderna.

La scorsa settimana Biden ha dichiarato che il suo candidato al Tesoro sarebbe stato facilmente accettato sia dall’ala progressista che da quella moderata del partito Democratico. La Yellen già in passato ha goduto di un sostegno bipartisan, ricevendo 11 voti repubblicani per la sua conferma nel 2014 come presidente della Fed, e di questi 3 sono ancora in carica.

A differenza di quando ricopriva il suo ruolo alla Fed, organo indipendente, in qualità di segretaria al Tesoro la Yellen si ritrova in una posizione molto più politica, che con ogni probabilità richiederà dei negoziati con il Senato controllato dai repubblicani. Biden vuole spingere per ottenere ulteriori aiuti economici, e Yellen sarà fondamentale per mediare un accordo sullo stimolo in un Congresso politicamente diviso che finora non è riuscito a concordare un altro round di aiuti economici.

Chi è Janet Yellen

Nata a Brooklyn nel 1946, Janet Yellen è cresciuta a Bay Ridge, un quartiere borghese sul lungomare di Staten Island. Sua madre era un’insegnante che ha lasciato il lavoro per crescere Yellen e suo fratello. Suo padre era un medico di famiglia. Ha frequentato la Brown University e conseguito un dottorato a Yale.

Yellen, professoressa emerita presso l’Università della California a Berkeley, ex professoressa assistente ad Harvard e docente presso la London School of Economics, è un’esperta del mercato del lavoro.

È sposata con l’economista premio Nobel George Akerlof.

Yellen è stata anche presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco, membro della Fed e vicepresidente della Fed prima di diventare la prima presidente donna a guidare la banca centrale.

Ha una lunga esperienza in termini di politica monetaria: dal 2014 al 2019 è stata la numero uno della Fed. In quegli anni ha guidato il Paese in un lento processo di innalzamento dei tassi di interesse. La sua pazienza attirò le critiche di molti economisti all’epoca, ma le sue politiche alla fine gettarono le basi per una forte espansione del mercato del lavoro che ha portato il tasso di disoccupazione ai minimi degli ultimi 50 anni prima che la pandemia capovolgesse il mondo.

Yellen non è solo la prima donna ad esser stata presidente della Fed e segretaria al Tesoro, ma la prima persona ad aver guidato entrambe le istituzioni, insieme alla guida del Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca, incarico ricoperto durante l’amministrazione Clinton.

In un’intervista nel 2013 con Simon Bowmaker, professore di economia alla New York University, Yellen ha spiegato i motivi per cui è voluta diventare un’economista, dicendo che le è sempre piaciuto il rigore della matematica, ma che l’economia le ha offerto qualcosa di più.

«Mi importa delle persone», ha detto. «Ho scoperto che l’economia era di enorme importanza per le nostre vite e aveva il potenziale per rendere il mondo un posto migliore».

Le sfide economiche per Yellen segretaria al Tesoro USA

Janet Yellen deve affrontare una sfida impegnativa: in qualità di segretaria al Tesoro, sarà in prima linea nella gestione delle ricadute economiche create da una pandemia che continua a imperversare. Nonostante sia apprezzabile una crescita a seguito del primo lockdown, i contagi stanno aumentando e i governi locali stanno nuovamente limitando l’attività, rallentando così il ritmo di ripresa.

La donna è una nota difenditrice del sostegno da parte del governo ai lavoratori e alle imprese: ha già dichiarato pubblicamente che la mancanza di aiuti ai governi statali e locali potrebbe rallentare la ripresa, proprio come fece all’indomani della Grande Recessione, quando prese le redini della Fed.

«Anche se la pandemia sta ancora colpendo seriamente l’economia, dobbiamo continuare a fornire un sostegno fiscale straordinario», ha detto in un’intervista a Bloomberg Television ad ottobre.

La disoccupazione negli Stati Uniti ha raggiunto i massimi dal dopoguerra lo scorso aprile, durante la prima ondata della pandemia di coronavirus, e nonostante la situazione occupazionale sembri migliorata, il recupero sta subendo dei rallentamenti negli ultimi mesi a causa dell’aumento del numero dei contagi.

Milioni di persone non hanno lavoro e sia le donne che le persone di colore sono state colpite in modo sproporzionato dalla crisi.

Il Congresso USA sta faticando a raggiungere un accordo su un nuovo pacchetto di aumento della spesa pubblica - il debito del Paese è a livelli record e le relazioni con i principali partner commerciali degli Stati Uniti sono logore dopo le guerre commerciali portate avanti dall’amministrazione Trump.

Donald Trump non ha voluto riconfermare Yellen alla presidenza della Fed dopo la vittoria alle Elezioni USA 2016, facendo di lei il primo presidente della banca centrale a non ricoprire il ruolo due mandati dall’amministrazione Carter. Durante la sua campagna Trump asseriva che la Yellen avrebbe dovuto «vergognarsi» delle sue azioni politiche e l’accusava di mantenere bassi i tassi di interesse per sostenere l’allora presidente Barack Obama.

Di recente Yellen ha sottolineato la necessità che il Congresso approvi un innalzamento della spesa federale per affrontare la devastazione economica causata dal virus.

C’è un’enorme quantità di sofferenza là fuori. L’economia ha bisogno di spesa", ha detto Yellen in un’intervista a settembre.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories