Yellen e il giallo dei funghi allucinogeni in Cina: cosa è successo davvero?

Violetta Silvestri

17 Luglio 2023 - 09:55

condividi

Yellen drogata da funghi allucinogeni in Cina? Cosa è successo davvero nel viaggio a Pechino e perché si parla tanto degli effetti magici di un piatto mangiato dal segretario di Stato.

Yellen e il giallo dei funghi allucinogeni in Cina: cosa è successo davvero?

Se la diplomazia passa anche dalla tavola, l’esperienza dei funghi allucinogeni mangiati da Yellen in Cina è singolare e ha destato curiosità. E qualche sospetto, visto il clima teso.

Il segretario di al Tesoro Usa si è recata nella terra del suo più acerrimo nemico giorni fa, compiendo un passo diplomatico cruciale e osservato da tutto il mondo, mentre le due potenze globali sono ai ferri corti in una guerra commerciale accesa e in una generale contesa geopolitica.

La notizia che durante la sua visita ufficiale a Pechino Yellen ha mangiato dei funghi allucinogeni, prelibatezza cinese dagli effetti imprevisti, ha scatenato interesse e sospetti: il segretario al Tesoro è stata “drogata”? Cosa è successo davvero in Cina.

La vera storia dei funghi allucinogeni mangiati da Yellen in Cina

Sono passati diversi giorni da quando il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha lasciato Pechino e si è parlato molto dei suoi sforzi per riparare le relazioni Usa-Cina. Tuttavia, la curiosità dei cronisti si è focalizzata anche su un altro fatto.

Come raccontato da Cnn, poco dopo che il segretario al tesoro è atterrato a Pechino la scorsa settimana, la sua delegazione è stata avvistata a pranzo da Yi Zuo Yi Wang (In and Out). Questa catena di ristoranti è specializzata nei piatti dello Yunnan, una popolare cucina regionale di una parte della Cina sudoccidentale che confina con Vietnam, Laos e Myanmar. Niente di strano, se non fosse che Yellen ha assaggiato e apprezzato ben quattro porzioni di jian shou qing - un tipo di fungo selvatico che può avere proprietà psichedeliche se non cucinato correttamente. Così hanno riferito media cinesi.

Secondo un esperto, citato dall’agenzia di stampa statale Xinhua in un servizio pubblicato dopo la partenza della Yellen, i funghi possono causare disorientamento, portando alla sensazione di camminare dritti ma in realtà di cadere di lato. Da qui è scoppiato il caso: Yellen è stata drogata in Cina?

La risposta è negativa, ma il fatto ha suscitato reazioni. Soprattutto, è stato maliziosamente costruito il legame del pasto con i funghi magici e l’inchino del segretario al Tesoro Janet Yellen davanti a un funzionario cinese la scorsa settimana. L’inchino non è previsto dal protocollo e ha suscitato imbarazzo.

Yellen era stordita dagli effetti allucinogeni? Resta il dubbio, mentre l’unica certezza è che Cina e Usa continuano a guardarsi con sospetto, ma non per i funghi magici.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Correlato