Liste e candidati Fratelli d’Italia, Meloni ha scelto ex ministri dei governi Berlusconi, escluso Crosetto: dove si candida la leader

Giacomo Andreoli

20/09/2022

20/09/2022 - 15:27

condividi

Fratelli d’Italia candida a queste elezioni diversi volti noti degli esecutivi Berlusconi ed esclude Crosetto, che però potrebbe avere ruoli di governo, mentre Meloni correrà in vari collegi.

Liste e candidati Fratelli d'Italia, Meloni ha scelto ex ministri dei governi Berlusconi, escluso Crosetto: dove si candida la leader

Domenica 25 settembre si vota per le elezioni politiche. Fratelli d’Italia si presenta all voto come grande favorito. Il partito di Giorgia Meloni, negli ultimi sondaggi prima del silenzio elettorale, è sconsiderato assieme al Partito Democratico quello che può ottenere il primato tra i più votati. Ma anche se alla fine fosse il secondo, potrebbe comunque esprimere il prossimo presidente del Consiglio, a partire proprio dalla leader del partito. Tutte le rilevazioni statistiche, infatti, danno la coalizione di centrodestra davanti rispetto alle altre formazioni politiche.

Percependo la responsabilità di una possibile esperienza di governo Meloni ha scelto di inserire nelle liste per Camera e Senato diversi nomi dei vecchi esecutivi Berlusconi, che conoscono i ministeri e i loro meccanismi. A questo ha cercato di aggiungere volti noti del mondo della giurisprudenza italiana e confermare tutti i big di partito. In campo, poi, ci sarà anche la stessa Meloni, che correrà in prima linea in vari collegi, compreso un uninominale.

Ma non mancano gli esclusi e le proteste, soprattutto in alcune regioni d’Italia, che si aspettavano più considerazione vista la possibile forza elettorale del partito e la chance di eleggere molti più parlamentari del passato.

Candidati Fdi, le conferme tra Camera e Senato

Tante le conferme tra gli attuali big di partito nelle liste di Fratelli d’Italia. A Roma (precisamente nel collegio Lazio 1 alla Camera) correranno nei collegi uninominali l’attuale capogruppo a Montecitorio Francesco Lollobrigida e Fabio Rampelli. Sempre all’uninominale della Camera e sempre nella Capitale ci saranno anche Marco Silvestroni e Paolo Trancassini.

E ancora, ci saranno i deputati: Giovanni Donzelli, Andrea Delmastro e Augusta Montaruli. Spazio anche ai noti senatori: Luca Ciriani (attuale capogruppo), Edmondo Cirielli (in Campania), Isabella Rauti, Daniela Santanché, Lucio Malan e Ignazio La Russa (vicepresidente di Palazzo Madama).

Lista Fdi, le novità e i grandi ritorni

Le novità tra i candidati per Fratelli d’Italia, come detto, provengono in gran parte dagli ex governi Berlusconi. In testa Giulio Tremonti, ex leghista e ministro prima delle finanze e poi dell’economia fino al 2011, ma anche il moderato Gianfranco Rotondi (ministro per l’attuazione del programma di governo dal 2008 al 2011), l’ex presidente del Senato Marcello Pera (capolista per il Senato in Campania) ed Eugenia Roccella, che con il leader di Forza Italia fu sottosegretaria alla Salute.

Torna poi anche Raffaele Fitto: l’ex ministro per gli affari regionali e attuale eurodeputato e co-presidente dei Conservatori europei correrà come capolista del proporzionale alla Camera in Puglia, nel collegio Lecce-Brindisi.

Ci saranno poi: l’ex procuratore di Venezia, il magistrato Carlo Nordio (che dopo essere stato nel totonomi per il Quirinale ora punta dritto al ministero della Giustizia), ma anche il diplomatico ed ex ministro degli esteri del governo Monti Giulio Terzi di Sant’Agata e il prefetto Giuseppe Pecoraro. E ancora, l’ex portavoce della comunità ebraica di Roma Ester Mieli, Giuseppe Crosetto, nipote di Guido, fondatore del partito con Meloni e il centrista Luciano Ciocchetti (che dovrebbe correre all’uninominale della Camera a Roma-Pomezia).

I giovani e i sindaci

Spazio, poi, anche ai giovani, con il partito che ha annunciato i nomi di: Fabio Roscani, Chiara La Porta, Nicole Matteoni, Paolo Inselvini, Giulia Baggi e Grazia Di Maggio. Ci saranno infine diversi consiglieri comunali e regionali (come Elisabetta Lancellotta al plurinominale della Camera di Termoli) o sindaci (come Costanzo Della Porta al proporzionale per il Senato in Molise).

Dove si candida Giorgia Meloni

La leader Meloni sarà capolista in varie regioni per la Camera, ma ha deciso anche di correre nel collegio uninominale de L’Aquila. Sfiderà dunque direttamente un candidato del centrosinistra, a partire dagli acerrimi avversari del Pd, uno del Movimento 5 stelle e un altro del terzo polo di Renzi e Calenda.

Candidati Fratelli d’Italia: gli esclusi

Tra gli esclusi spicca il nome del fondatore del partito Guido Crosetto, che aveva lasciato il Parlamento nel 2019, ma non la politica. La sua mancata candidatura, però, dovrebbe nascondere un possibile ruolo di governo in caso di vittoria del centrodestra alle elezioni. Potrebbe ricoprire caselle importanti, a partire da quella di sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Proteste, poi, in Campania, dove Fratelli d’Italia ha tenuto fuori il consigliere regionale Marco Nonno e i quattro sindaci della provincia: Giovanni Corrado (Cicciano), Antonio Del Giudice (Striano), Nello Donnarumma (Palma Campania), Pietro Sagristani (Sant’Agnello). Nonno ha parlato di scelte “vergognose che lo hanno lasciato “allibito”.

Iscriviti a Money.it