L’incontro Biden-Xi spinge i mercati: c’è ottimismo, quanto durerà?

Violetta Silvestri

15/11/2022

15/11/2022 - 08:40

condividi

I mercati festeggiano la stretta di mano tra Biden e Xi, sperando che il clima di fiducia possa durare. Tuttavia, il disgelo tra le due potenze mondiali potrebbe non bastare a sollevare l’economia.

L'incontro Biden-Xi spinge i mercati: c'è ottimismo, quanto durerà?

L’incontro tra Joe Biden e Xi Jinping ha dato nuovo slancio ai mercati e diffuso un clima di maggiore fiducia su una possibile intesa tra le due economie più grandi e importanti del mondo.

Gli indici asiatici sono in rialzo, con gli investitori che cercano di digerire le implicazioni economiche degli aggiustamenti della politica cinese contro il Covid e di un pacchetto di salvataggio per il settore immobiliare del Paese in difficoltà.

Anche i contratti per S&P 500 e Nasdaq 100 sono in aumento. Lo yen invece è crollato, dopo che il Giappone ha registrato inaspettatamente una contrazione della sua economia, rafforzando le aspettative di una posizione monetaria accomodante.

La stretta di mano tra il presidente Usa e quello cinese ha schiarito un orizzonte assai cupo, con Cina e Usa pronte a una guerra commerciale e non solo (basta considerare la questione Taiwan, tutta militare). Il no condiviso da entrambi all’atomica ha ridato speranza al mondo e ai mercati assediati da una serie di fattori negativi. Il sentiment positivo delle Borse durerà?

Cina-Usa: il disgelo fa bene ai mercati. Asia rimbalza

Alle ore 8.25 circa, gli indici asiatici si apprestano a chiudere una seduta all’insegna di importanti guadagni. Shenzhen e Shanghai hanno archiviato la giornata di scambi con rialzi rispettivamente di 1,64% e 2,07%. Hong Kong viaggia con un aumento del 4%.

I titoli tecnologici cinesi sono stati tra i maggiori contributori dei guadagni dell’indice MSCI Asia Pacific, poiché gli investitori scommettono che il peggio potrebbe essere passato per alcuni dei principali attori. Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. è salita fino al 9,4% dopo che Warren Buffett ha preso una quota di circa 5 miliardi di dollari del produttore di chip.

A catalizzare l’attenzione degli scambi, però, è stata la storica stretta di mano tra Biden e Xi a margine del G20 in corso in Indonesia. L’impegno dei due Paesi su comunicazioni più frequenti è stato accolto con favore dagli investitori. I due presidenti hanno concordato che ci sarà dialogo su una serie di questioni globali, tra cui il cambiamento climatico, la stabilità economica e la sicurezza alimentare.

Non solo luci: ombre su mercati ed economia globale

Il clima di fiducia e ottimismo sarà duraturo? In realtà, occorre evidenziare che nuovi dati macroeconomici cinesi non sono stati incoraggianti, anche se hanno fatto poco per sedare il rimbalzo del mercato azionario.

La produzione industriale è aumentata a ottobre del 5,0% rispetto all’anno precedente, rallentando in confronto al ritmo annuo del 6,3% visto a settembre, mentre le vendite al dettaglio sono diminuite dello 0,5%, il primo calo da maggio, quando Shanghai era sotto un blocco in tutta la città. Gli analisti si aspettavano che le vendite al dettaglio aumentassero dell’1,0%.

Jack Siu, Chief Investment Officer per la Cina presso Credit Suisse, ha ricordato: “sebbene i cambiamenti Covid e il pacchetto immobiliare allevieranno alcuni dei rischi al ribasso, non saranno ancora sufficienti per aumentare in modo significativo la crescita economica cinese.

In generale, ci sono ancora segnali di grande incertezza per mercati ed economia globale. Nonostante le indicazioni di moderazione dell’inflazione negli Stati Uniti, l’aumento degli oneri finanziari rappresenta un ostacolo per la crescita mondiale.

I blocchi per il Covid hanno avuto un impatto enorme sulla Cina e in Giappone, il prodotto interno lordo è diminuito nei tre mesi fino a settembre, poiché i consumatori hanno speso meno a causa della recrudescenza dei contagi e del debole commercio dello yen. In Europa, infine, la morsa della crisi energetica non è del tutto allentata.

La recessione è stimata da più parti, da analisti e enti mondiali come il Fmi.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.