Iran ha usato il Bitcoin per l’attacco a Israele. Cosa c’è di vero?

Claudia Cervi

17/04/2024

La guerra si combatte anche con Bitcoin. Secondo alcuni analisti di crypto-intelligence, la Repubblica islamica avrebbe venduto la criptovaluta per pagare i raid contro Israele. Si cercano le prove.

Iran ha usato il Bitcoin per l’attacco a Israele. Cosa c’è di vero?

Iran ha usato il Bitcoin per l’attacco a Israele, cosa c’è di vero? Un evento sconvolgente ha scosso la scena geopolitica il 13 aprile, quando l’Iran ha interrotto la tregua in essere dal 1991 per lanciare un attacco su larga scala contro Israele, impiegando uno sciame di 170 droni e missili da crociera.

Ma c’è di più dietro questa mossa audace. Il giorno prima dell’attacco, il mercato delle criptovalute ha registrato un’improvvisa e massiccia vendita, con uno short selling di oltre 1,5 miliardi di dollari su Bitcoin e altre criptovalute. Il prezzo del Bitcoin è crollato del 10%, passando da 70.000 a 63.000 dollari in poche ore.

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO
Termina il 24/05/2024 Quale criptovaluta comprare oggi?

112 voti

VOTA ORA

Quale criptovaluta comprare oggi?

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo