I 5 top smartphone alternativi all’iPhone

Redazione Tecnologia

02/08/2022

02/08/2022 - 12:47

condividi

Più economici, forse poco noti, ma comunque garantiscono prestazioni da urlo. Ecco gli smartphone che fanno al caso vostro: Doogee, Oppo, Xiaomi, OnePlus e Nothing Phone

I 5 top smartphone alternativi all'iPhone

Non sono l’iPhone, ma spesso non ci vanno troppo lontano. Il mercato nel corso degli anni ha proposto sempre più spesso e sempre più abbondantemente smartphone alternativi a quelli prodotti da Apple.

E se indubbiamente la proposta è diversa sotto molteplici punti di vista rispetto a quella dalla casa di Cupertino, i modelli da considerare con grande attenzione non mancano.

Non sono iPhone, ma valgono: i loro vantaggi

I nomi che prenderemo in considerazione sono emergenti, in alcuni casi addirittura esplosi, ma forse sono ignoti a chi poco si occupa del settore.

Attenzione però: ritenerli delle sottomarche sarebbe un errore clamoroso. Stiamo infatti parlando di smartphone di assoluta qualità, perfettamente in grado di tenere testa a un iPhone pur presentando un marchio non altrettanto celebre.

Proprio per questo motivo presentano un rapporto qualità-prezzo senza pari sul mercato. Ma i vantaggi non si limitano a questo. Qui proporremo modelli di fascia alta, estremamente competitivi a livello di processore, qualità dei materiali, potenza delle fotocamere. Oltre che in possesso di un design accattivante, che non guasta mai.

Certo, ogni medaglia ha due facce e insieme ai pro ci sono anche i contro. Prima di scegliere uno smartphone di queste realtà dovrete assicurarvi di accompagnarlo a una garanzia funzionale.

In altre parole, verificate se possibile di sottoscriverne una europea. Altro potenziale rischio sono le riparazioni: verificare che il proprio modello abbia basi o centri di assistenza anche nel nostro continente può risparmiarvi importanti grattacapi qualora ci fosse qualche problema da risolvere.

Smartphone robustissimi e dal design da urlo

Partiamo da un modello dal prezzo contenuto, ma le cui caratteristiche sono ottime: il DOOGEE S59 PRO.

Dotato di processore Octa-core MediaTekHelio P22, 4GB di RAM e 128GB di ROM e schermo IPS da 5,71", i punti di forza di questo smartphone sono soprattutto due.

Il primo è la sua robustezza senza pari (è stato testato per resistere a forti impatti, cadute da 1,5 metri e immersioni alla stessa profondità). Il secondo è la sua formidabile batteria da 10.050 mAh: una ricarica completa richiede circa 3 ore e garantisce un’autonomia che può raggiungere i due giorni.

Si sale leggermente con l’opzione OPPO Reno 6, uno smartphone dalle qualità estetiche eccezionali ma che anche dal punto di vista tecnico tiene ampiamente testa a proposte ben più onerose della concorrenza.

Partiamo dallo splendido display AMOLED da 6,42" con risoluzione Full HD+, senza però tralasciare il caratteristico bordo piatto, il frame metallico e lo strato posteriore di vetro ruvido. Il tutto poi si accompagna con un processore Mediatek Dimensity 900 octa core a 6 nm, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna UFS 2.1. Le fotocamere sono tre, di cui una macro e una grandangolare.

Display e fotocamere al top: i migliori tra gli «altri» smartphone

Livello ancora più alto e un prezzo di partenza da top di gamma, che però grazie alle promozioni scende al punto tale da permetterci un prodotto eccezionale a un costo decisamente interessante.

Stiamo parlando dell’interessantissimo OnePlus 9 Pro 5G, smartphone dotato di un sensazionale processore Snapdragon 888 octa core a 5 nm, con GPU Adreno 660 e 8/12 GB di RAM LPDDR5. Il display da 6,7", con una risoluzione QHD+, permette poi di trarre il massimo dalle spettacolari fotocamere di questo prodotto.

Ce n’è infatti una da 48 MP con tanto di dual ISO nativo e una da 8 MP con zoom 3,3X entrambe stabilizzate otticamente, più una da 2 MP in bianco e nero per elevare al massimo livello i dettagli. Infine il gioiellino di una ulteriore fotocamera da 50 MP grandangolare con messa a fuoco automatica e l’opzione di utilizzo in modalità supermacro.

Difficile è poi trovare sul mercato una reale concorrenza per il celebratissimo Xiaomi Mi 11 5G.

In questo caso analizziamo uno smartphone dalle prestazioni elevatissime, a partire dallo strepitoso Snapdragon 888 octa core da 2,84 GHz (cui si accompagna la GPU Adreno 660.

La RAM è di 8 GB, la memoria interna UFS 3.1 può essere scelta tra 128 o 256 GB, ma di assoluto prestigio è il display. Qui troveremo infatti uno schermo da 6,81" AMOLED in risoluzione QHD+ con refresh rate a 120 Hz e anche variabile. In questo modo risulta meno dispendioso per la batteria.

Le fotocamere sono da 108 MP (stabilizzata otticamente) da 13 MP (grandangolare) e da 5MP (sensore per le macro).

Concludiamo quindi con l’attesissimo Nothing Phone (1).

Si tratta del primo prodotto della nuova compagnia creata da Carl Pei, l’ideatore di OnePlus (che abbiamo già visto e che da anni è nota per i suoi smartphone di altissima qualità a prezzi contenuti). Dopo un lungo periodo di lavorazione, quindi, ecco il suo primo telefono.

La prima caratteristica, la più visibile, è la scocca posteriore trasparente che lo rende unico nel suo genere. Oltre all’aspetto estetico, però, siamo in presenza anche di specifiche da urlo. Il display è un OLED da 6,55" HDR10+ con frequenza di aggiornamento che spinge fino ai 120Hz.

Alto anche il livello del processore, un Qualcomm Snapdragon 778G+ reso ancora più efficiente dal fatto di essere esclusivo per questo modello (e quindi compatibile con la ricarica wireless e ricarica inversa). Interessanti le fotocamere con dual camera basata sul Sony IMX766.

Esclusiva invece l’interfaccia che permette la comunicazione con 900 LED: Glyph. Una novità assoluta che permette una personalizzazione totale di notifiche o chiamate da specifici contatti.

Prova Amazon Prime gratis per 30 giorni

Iscriviti a Money.it