Governatore di New York guadagna $5 milioni da libro sul Covid

Marco Ciotola

18/05/2021

18/05/2021 - 20:53

condividi

Al Governatore di New York Andrew Cuomo più di 5 milioni di dollari di guadagni dal suo libro sull’emergenza coronavirus. Infiammano le polemiche

Governatore di New York guadagna $5 milioni da libro sul Covid

Il governatore di New York Andrew Cuomo guadagnerà 5,12 milioni di dollari per il suo libro sul Covid. La notizia, che trapela anche dalle stesse dichiarazioni dei redditi del politico USA, sta innescando feroci polemiche negli Stati Uniti ma non solo.

L’opera del governatore - incentrata sulla pandemia negli States e intitolata “Una crisi americana: lezioni di leadership dalla pandemia di Covid-19” - è la risultante di un contratto firmato la scorsa estate tra Cuomo e l’editore Crown Publishing Group.

Contratto che ha portato al governatore una cifra iniziale di 3,12 milioni di dollari, con altri 2 milioni che dovrebbero essergli pagati nei prossimi due anni stando ai documenti reddituali.

Sebbene non ci sia nulla di illecito nel guadagnare da un’opera letteraria, in molti fanno notare la situazione controversa che deriva dagli scandali che hanno investito il governatore nei mesi passati in relazione proprio alla sua gestione della pandemia.

Cuomo guadagna $5 milioni da libro su Covid

Il libro segue un periodo di presenza mediatica continua e di notorietà alle stelle per Andrew Cuomo, vista la situazione emergenziale che ha rivoluzionato responsabilità e importanza di molte figure amministrative.

Il governatore di New York è stato al centro di quotidiane uscite pubbliche - tra conferenze stampa, dichiarazioni e appelli alla città - dedicate alla pandemia e alla sua gestione quotidiana.

Proprio sfruttando questa notorietà, l’editore Crown Publishing Group ha siglato un accordo per la realizzazione di un libro dedicato alla risposta statunitense al covid e alle lezioni che figure di vertice possono e devono imparare da simili emergenze.

Un’opera di enorme risonanza visto il peso di New York sullo scenario internazionale, e che porterà Cuomo a mettere insieme guadagni quantificabili in 5,12 milioni di dollari.

Per ora stando alle dichiarazioni dei redditi gli sono già arrivati 3,12 milioni di dollari, che Cuomo - escludendo le tasse - ha diviso tra donazioni alla United Way di New York - organizzazione no-profit che aiuta i newyorkesi con un basso reddito - e un fondo fiduciario per le sue tre figlie.

Ma la filantropia del governatore non ha certo arrestato le polemiche in arrivo dagli Stati Uniti e non solo, e volte soprattutto a sottolineare gli scandali che hanno investito il governatore nei mesi passati in relazione alla sua gestione della pandemia e ad alcuni presunti abusi ai danni di sue ex-collaboratrici.

Le accuse a Cuomo

A marzo, nel bel mezzo di quella che è stata identificata come terza ondata di contagi per gli USA e con decessi a livelli record, è stata avviata una procedura di impeachment per Cuomo.

Il tutto a seguito di due accuse distinte ma entrambe molto gravi: la presunta falsificazione di dati sui decessi da coronavirus verificatisi nelle case di riposo e le presunte molestie ai danni di alcune sue ex-collaboratrici.

Le accuse hanno spinto molte figure politiche a chiedere le dimissioni di Cuomo, che non ha però ceduto e prosegue nel suo incarico.

Ora, in occasione delle notizie sui proventi in arrivo dal suo libro, molti sottolineano la forte incongruenza innescata dal guadagnare sulla resa letteraria di una vicenda per la quale potrebbe rivelarsi colpevole di illeciti giudiziari.

Argomenti

Iscriviti a Money.it