Google: se avessi investito $1.000 10 anni fa?

Ecco quanto varrebbe oggi un investimento da 1.000 dollari nel 2009 nel motore di ricerca più famoso del mondo

 Google: se avessi investito $1.000 10 anni fa?

Il mese scorso, per la precisione il 27 Settembre, Google ha compiuto 21 anni. Gli investimenti nel settore tech sono spesso rischiosi - sia per l’alta instabilità del settore stesso che per la reputazione altalenante delle compagnie, spesso criticate per l’utilizzo dei dati personali degli utenti o per l’elusione fiscale. L’incredibile espansione del motore di ricerca Google - adesso Alphabet - sembra però una garanzia. In occasione del suo anniversario, CNBC ha calcolato quanto sarebbe valso oggi un investimento in Google da 1.000 dollari nel 2009.

Se avessi investito $1.000 nel 2009 in Google

L’ingresso di Google nei listini delle società quotate si è rivelato certamente remunerativo per gli azionisti. 1.000 dollari nel 2009, infatti, si sarebbero trasformati oggi in oltre 4.800 dollari, con un rendimento complessivo del 400%.

Per fare un paragone, il rendimento dell’S&P 500 nel medesimo periodo è stato di poco oltre il 250%. L’attuale prezzo delle azioni di Google si aggira intorno ai 1.200 dollari.

Qualunque sia stato l’andamento di Google finora, ricordiamo che non c’è alcuna garanzia che questo venga mantenuto.

L’espansione di Google in 21 anni

Google è stata fondata nel 1998 da due dottorandi di Stanford, Sergey Brin e Larry Page. I due avevano pubblicato un articolo su un prototipo di un motore di ricerca su larga scala, che sarebbe poi diventato il search engine che tutti conosciamo.

Lo sviluppo sarebbe avvenuto, nella migliore tradizione della Silicon Valley, in un garage. Già l’anno successivo i due si sarebbero trasferiti in un ufficio vero e proprio a Palo Alto, in California. Nel 2004, la compagnia si è spostata in un complesso di edifici noto come Googleplex, a Mountain View.

Nel 2003 Google divenne la compagnia tech dalla crescita più veloce del Nord America, sfiorando il miliardo di ricavi. Lo stesso anno fu quello del lancio di AdSense, un programma di advertising utilizzato per personalizzare gli annunci. Una mossa più che oculata, dato che ancora oggi l’85% dei suoi ricavi provengono ancora dalla pubblicità online.

Da Google a Alphabet, cosa è cambiato

Nel corso del tempo, la società si è comunque progressivamente distaccata dal suo core business, nel 2005 con l’acquisizione del sistema operativo Android e dell’aggregatore di video YouTube nel 2006. In totale, Google ha acquisito oltre 200 attività. Nel 2010 acquistava compagnie a un ritmo di due al mese.

Nel frattempo la società si è lanciata anche nel settore della produttività (Google Calendar, Docs, etc.), dell’hardware, attraverso l’acquisto di Motorola e il lancio degli smartphone Google Pixel e del gaming (Stadia). Il browser Chrome si è conquistato la fetta più ampia del mercato.

Nel 2015 è stata fondata Alphabet, parent company di Google, per separare il business più stabile da progetti più ambiziosi. Lo stesso anno, Sundar Pichai è diventato CEO. Nell’arco di tre anni, il prezzo del titolo sarebbe incrementato dell’85%.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Google

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.