Flusso telematico 730-4: le istruzioni per CAF, professionisti e sostituti d’imposta

Flusso telematico 730-4 e modalità di gestione delle operazioni di conguaglio fiscale: con la circolare n. 4/E del 12 marzo 2018 vengono forniti importanti chiarimenti per CAF, professionisti e sostituti d’imposta.

Flusso telematico 730-4: le istruzioni per CAF, professionisti e sostituti d'imposta

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 4/E del 12 marzo 2018, fornisce a CAF, professionisti e sostituti d’imposta un’importante guida alla gestione del flusso telematico e dei risultati contabili delle dichiarazioni modello 730.

La gestione delle operazioni di conguaglio fiscale da parte dei sostituti d’imposta avviene previa comunicazione da parte di CAF e professionisti abilitati del modello 730-4, all’interno del quale è contenuto il risultato delle operazioni contabili relative a ciascuna dichiarazione dei redditi.

Le modalità di gestione dei flussi comunicativi tra CAF, professionisti e sostituti d’imposta sono entrate a regime a partire dal 2012 ma la circolare dell’Agenzia delle Entrate si aggiorna con le importanti novità che hanno interessato il modello 730:

  • presentazione della dichiarazione dei redditi precompilata,
  • presentazione del modello 730 senza sostituto;
  • controlli preventivi sui rimborsi fiscale.

Per fornire un riferimento chiaro sulle modalità di gestione del flusso telematico 730-4 la circolare pubblicata il 12 marzo 2018 dall’Agenzia delle Entrate racchiude tutti i chiarimenti in materia, richiamando ai precedenti orientamenti di prassi ancora attuali e fornendo un utile cronoprogramma per la gestione del flusso telematico del modello 730.

Flusso telematico 730-4 e gestione conguagli fiscali: la circolare delle Entrate

La fase finale dell’assistenza fiscale relativa alla presentazione del modello 730 si conclude con la comunicazione dei dati relativi ai risultati contabili, ovvero con l’invio del modello 730-4 da parte di CAF e intermediari.

La circolare pubblicata dall’Agenzia delle Entrate riassume l’iter che porta dalla fase di presentazione della dichiarazione dei redditi fino alle operazioni di gestione dei rimborsi e conguagli fiscali da parte del sostituto d’imposta:

  • i Centri di assistenza fiscale (Caf) e i professionisti abilitati prestano assistenza fiscale ai lavoratori dipendenti e ai pensionati per la presentazione della dichiarazione dei redditi con il modello 730;
  • nell’ambito delle attività di assistenza fiscale i Caf/professionisti e i sostituti d’imposta trasmettono all’Agenzia delle entrate in via telematica, unitamente alle dichiarazioni dei redditi presentate dai contribuenti (modello 730), il risultato finale delle dichiarazioni stesse (modello 730-4);
  • l’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei sostituti d’imposta i dati relativi alle dichiarazioni presentate via web e quelli comunicati dai sostituti stessi, dai Caf e dai professionisti abilitati a prestare assistenza fiscale;
  • i sostituti d’imposta, a seguito della ricezione dei risultati contabili da parte dell’Agenzia delle entrate, effettuano i conguagli sulle retribuzioni.

Per poter effettuare le operazioni di conguaglio fiscale, i sostituti d’imposta devono obbligatoriamente ricevere in modalità telematica i dati presenti nei modello 730-4 del proprio dipendente.

Le operazioni di comunicazione avvengono tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate del sostituto ovvero dell’intermediario, mediante i quali vengono trasmessi i risultati contabili delle dichiarazioni, ovvero il flusso telematico dei modelli 730-4.

Per la corretta trasmissione dei dati, sono predisposti:

  • il quadro CT nella CU, da utilizzare esclusivamente in caso di comunicazione effettuata per la prima volta;
  • il modello “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate” (CSO) per effettuare le variazioni dei dati precedentemente comunicati o per effettuare la comunicazione per la prima volta secondo le istruzioni operative di seguito fornite.

Gestione flusso telematico 730: cronoprogramma

Al fine di agevolare CAF, intermediari e sostituti d’imposta, la dettagliata circolare dell’Agenzia delle Entrate si chiude con un cronoprogramma per la gestione del flusso telematico 730 che di seguito si riporta:

PeriodoSoggettoAdempimento
Da dicembre al 15 gennaio Sostituto d’imposta Comunicazione cessazione incarico ricezione 730-4
Dal 23 gennaio al 25 marzo Agenzia entrate Sospensione trasmissione CSO
Fine gennaio Agenzia entrate Pubblicazione elenco sostituti con indirizzo telematico noto
Primi giorni di febbraio Agenzia entrate Pubblicazione software compilazione e controllo CU e apertura canale telematico
Dai primi giorni di febbraio a metà del mese di marzo Sostituti d’imposta Trasmissione CU con CT
Dalla seconda metà del mese di marzo Agenzia entrate Pubblicazione software compilazione e controllo CU priva di CT
Dalla seconda metà del mese di marzo Sostituti d’imposta Trasmissione CU priva di CT
Dal primo al 22 gennaio e dal 26 marzo al 31 dicembre Sostituti d’imposta Trasmissione CSO
20 giugno Contribuente Termine possibilità di annullamento 730 web
Dall’ultima decade del mese di giugno Agenzia entrate Avvio messa a disposizione dei 730-4 pervenuti
Dal 5 luglio Sostituti d’imposta Possibilità effettuazione dinieghi
Dalla prima decade del mese di luglio Agenzia entrate Trasmissione a Caf/professionisti ricevuta attestante disponibilità 730-4 ai sostituti
Dal 16 luglio e settimanalmente Agenzia entrate Notifica a Caf/professionisti dinieghi ricevuti dai sostituti
Da fine luglio a fine novembre (mensilmente) Agenzia entrate Trasmissione a Caf/professionisti ricevuta mensile di riepilogo 730-4
Da fine luglio a fine novembre (mensilmente) Agenzia entrate Spedizione e-mail per 730 web a controllo o non consegnati
Entro il 10 agosto e poi mensilmente fino alla prima settimana di novembre Agenzia entrate Re-inoltro 730-4 a nuovo delegato
10 dicembre Agenzia entrate Termine messa a disposizione 730-4
20 dicembre Sostituti d’imposta Termine funzionalità effettuazione dinieghi

(*) Per le date che cadono di sabato, domenica o in giorni festivi, il termine potrà essere fissato al primo giorno lavorativo antecedente o successivo a tali date

Per tutti i dettagli si mette di seguito a disposizione la circolare n. 4/E pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 12 marzo 2018:

Agenzia delle Entrate - circolare n. 4/E del 12 marzo 2018
Assistenza fiscale prestata da Caf/professionisti e sostituti d’imposta – Dichiarazione presentata direttamente – Flusso 730-4 – Conguagli

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Modello 730

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

2 ore fa

CU Inps sbagliata ed errori nel 730 precompilato: cosa fare ora?

CU Inps sbagliata ed errori nel 730 precompilato: cosa fare ora?

Commenta

Condividi

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

4 giorni fa

Conguaglio 730 a debito con due CU: ecco perché si paga di più

Conguaglio 730 a debito con due CU: ecco perché si paga di più

Commenta

Condividi

Francesco Oliva

Francesco Oliva

1 settimana fa

Flat tax progressiva: possibile?

Flat tax progressiva: possibile?

Commenta

Condividi