Effetto Biden sui mercati di oggi: la reazione al nuovo presidente USA

Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti: quale reazione dei mercati oggi?

Effetto Biden sui mercati di oggi: la reazione al nuovo presidente USA

Joe Biden ha vinto le presidenziali USA, nonostante Trump continui a invocare battaglie legali contro brogli elettorali.

Un risultato atteso dai mercati dato per scontato nelle ultime ore. Come stanno reagendo le Borse mondiali al nuovo scenario USA?

Tutte le attenzioni sono rivolte a Washington e alla Casa Bianca, per capire in quale direzione si rivolgerà il nuovo presidente, soprattutto in ambito economico-finanziario e di politica internazionale.

Per ora, l’ottimismo sta dominando a Wall Street e non solo. C’è l’effetto Biden sui mercati di oggi, lunedì 9 novembre.

Biden Presidente USA: mercati positivi

Borse al rialzo, prezzi del petrolio in aumento e dollaro USA debole lunedì. Le aspettative di meno riforme normative e più stimoli monetari sotto il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden hanno sostenuto la propensione al rischio.

La vittoria elettorale del candidato democratico era stata già messa alla prova dei mercati, che dalla scorsa settimana stavano scambiando in vista di una presidenza Biden e di un Senato statunitense controllato dai repubblicani.

Oggi, lunedì 9 novembre, i futures S&P 500 sono aumentati di oltre l’1,5%, basandosi sulla settimana più forte da aprile per il benchmark.

I contratti sull’indice Nasdaq 100 delle società tech, che hanno sovraperformato dal voto di martedì, sono aumentati di oltre il 2%. Ci sono stati anche guadagni su larga scala in tutta l’Asia-Pacifico e i futures europei hanno scambiato al rilazo: Milano +2,08%, Parigi +1,58%, Francoforte +1,93%, Londra +1,37%.

L’indice MSCI asiatico è balzato dell’1,4% a 614,73 punti, il più alto da gennaio 2018. È salito del 6,2% la scorsa settimana, registrando la sua migliore performance settimanale dall’inizio di giugno.

Riflettori accesi sugli USA: cosa si aspettano gli investitori?

Biden nel suo discorso di vittoria ha promesso un’azione rapida contro la pandemia e un passaggio di potere alla Casa Bianca ordinato, anche se Donald Trump sta soppesando le sfide legali e finora si è rifiutato di riconoscere la vittoria.

Da domenica c’era una crescente sensazione tra gli alleati del repubblicano che ormai avesse perso e ci fosse davvero poco da fare.

Secondo gli analisti, la sensazione diffusa tra gli investitori è che le elezioni sono concluse con un risultato netto, senza più contestazioni. I riflettori ora si accendono sulle prossime mosse di Biden, come ha fatto notare Ben Emons di Medley Global Advisors:

“Il primo ordine del giorno lunedì mattina riguarderà davvero la rivalutazione della strategia sotto la presidenza Biden in termini di politica interna ed estera

Esiste, comunque, una linea ancora improntata sulla cautela. Jim Wilding di Confluence Financial Partners ha valutato che: “Pur rimanendo positivi sulle prospettive a medio termine e ritenendo che un Governo diviso riduca le possibilità che si verifichi uno scenario ribassista, ci asterremmo dall’entusiasmo sfrenato dei livelli attuali.”

Un piano di stimolo fiscale è ancora possibile anche se di minore portata delle aspettative. Ciò pone i riflettori sulla Federal Reserve statunitense e sui suoi strumenti per sostenere la ripresa economica della potenza americana.

Infine, con i mercati globali che si stanno dirigendo verso un livello di chiusura massimo storico e stanno uscendo dalla loro migliore settimana da aprile - sono aumentate di oltre il 7% - l’attenzione degli investitori tornerà probabilmente alla ripresa economica globale.

La minaccia resta il coronavirus, con casi mondiali di Covid-19 che superano i 50 milioni.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories