Crollo flash per Bitcoin e criptovalute

Il prezzo del Bitcoin e le quotazioni delle criptovalute sue colleghe sono improvvisamente crollati

Crollo flash per Bitcoin e criptovalute

Il prezzo del Bitcoin e le quotazioni delle criptovalute sue colleghe sono tornati a scambiare in preda alla debolezza.

Quello osservato nelle ultime ore è stato un tonfo flash del comparto, che ha abbandonato i livelli di scambio ritrovati all’inizio dell’anno.
Solo per fare un esempio, in meno di 60 minuti il prezzo del Bitcoin ha abbandonato i $3.800 dollari e si è riportato poco sopra i $3.600 per una perdita superiore ai 4 punti percentuali.

Le quotazioni delle prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato hanno seguito nel baratro BTCUSD e hanno cancellato in parte i guadagni messi a segno nel 2019.

Prezzo Bitcoin e quotazioni criptovalute in rosso: perché?

Secondo alcuni osservatori di mercato il tonfo del mercato sarebbe stato determinato da problematiche legate alla vulnerabilità della blockchain oltre che da nuovi timori sul fronte normativo.

La Commissione europea potrebbe presto decidere di classificare alcune criptovalute e token come strumenti finanziari, cosa che risolverebbe alcune delle problematiche legate alla regolamentazione del fenomeno, ma renderebbe al contempo più stringenti i requisiti necessari a tutelare i consumatori e ad evitare riciclaggio di denaro.


(Il prezzo del Bitcoin nella sua ultima giornata di trading: il tonfo sotto i $4.000 è stato evidente. Ugualmente importante e repentino quello che ha riportato BTCUSD sui $3.600)

A pesare sulle quotazioni delle criptovalute però non sono stati soltanto aspetti puramente normativi. Parte della pressione di vendita ha trovato ragion d’essere nell’attacco verificatosi sul network di Ethereum Classic, che ha incupito ancor di più il sentiment degli investitori.

Tanto è bastato al prezzo del Bitcoin e alle quotazioni delle criptovalute minori per invertire la rotta e per riportare la capitalizzazione complessiva del mercato sui minimi di fine dicembre intorno a quota $121,9 miliardi.

Tra le peggiori del comparto sicuramente Cardano e Bitcoin Cash che nelle ultime ore hanno perso rispettivamente il 19% e il 18% del loro valore. Al momento in cui si scrive, invece, il prezzo del Bitcoin sta scambiando in lieve ribasso su quota $3.665, mentre le quotazioni di criptovalute come Ripple ed Ethereum stanno provando a viaggiare di nuovo sopra la parità (rispettivamente su quota $0,33 e $128,8).

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Bitcoin

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.