Il coronavirus resta sulla mascherina più tempo di quanto credi: la nuova scoperta

Sulla mascherina il coronavirus sopravvive fino a 7 giorni: ecco perché va gettata dopo l’uso e cambiata spesso. La scoperta in uno studio dell’Università di Hong Kong.

Il coronavirus sopravvive sulla mascherina per 7 giorni. Lo rivela uno studio dell’Università di Hong Kong da cui si evince che i tempi di permanenza sulle superfici siano molto più lunghi rispetto a quanto si pensi.

I risultati della ricerca sono piuttosto interessanti perché vanno a ribaltare le conclusioni delle ricerche precedenti, che parlavano di una resistenza ben maggiore.

In particolare la superficie esterna del dispositivo di protezione sarebbe la più esposta.

Coronavirus, quanto tempo resta sulla mascherina?

L’Università di Hong Kong ha pubblicato nei giorni scorsi sulla rivista Lancet i risultati di uno studio sulla resistenza del coronavirus e su quanto sopravviva sulle superfici. La ricerca è stata condotta dalla Facoltà di Medicina LKS e guidata dal professor Leo LM Poon. Il virus è stato coltivato in laboratorio e sottoposto a degli ‘stress test’ per capirne comportamento.

Oltre a confermare che il SARS-COV-2 prediliga temperature più basse, ha mostrato stabilità intorno ai 4 gradi centigradi, si è potuto constatare come riesca a sopravvivere sulla superficie esterna delle mascherine per ben 7 giorni.

Tra le conclusioni si legge:

“Sorprendentemente, un livello rilevabile di virus infettivo potrebbe essere ancora presente sullo strato esterno di una maschera chirurgica al settimo giorno (tra 0 e 1 percento dell’inoculo originale)”.

Ovviamente ciò non significa che la carica virale possa portare all’infezione, tuttavia sarebbe buona norma gettarla dopo l’utilizzo.

Le temperature più alte uccidono il virus

I ricercatori di Hong Kong hanno potuto verificare che per uccidere il virus sono sufficienti le pratiche di disinfezione standard oppure le temperature più alte. Il coronavirus è stato neutralizzato dopo 5 minuti a 70 gradi. Per quanto riguarda la permanenza sulle superfici, si è scoperto come resti per non più di 3 ore sulla carta velina e non superi le 48 su legno e tessuti. Sopravvivenza massima su plastica e acciaio (7 giorni) mentre su vetro e banconote rimane per 4 giorni.

Qualche discrepanza con le conclusioni dell’OMS che ha parlato di una presenza per diverse ore sulle superfici, come confermato anche dal nostro Ministero della Salute. Ancora in piedi le convinzioni sulle principali tecniche di difesa contro il SARS-COV-2, ovvero il lavaggio delle mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi oppure l’utilizzo di soluzione alcolica al 75 percento, oltre al distanziamento sociale. Sono le linee guida più volte ribadite dalle principali istituzioni e che tuttora risultano valide.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories