Conte, ultimatum al Governo: “è il momento del coraggio”

Coraggio: la parola d’ordine di Conte al Governo. Così il presidente del Consiglio ha voluto richiamare la sua maggioranza a osare, sia in tema di Decreto Semplificazioni, sia per quanto riguarda le elezioni regionali

Conte, ultimatum al Governo: “è il momento del coraggio”

Suona quasi come un ultimatum quello di Conte al Governo: bisogna avere coraggio e adesso.

In vista dell’approvazione del Decreto Semplificazioni, che ancora non riesce a trovare la stesura finale condivisa appieno dall’esecutivo, il Presidente del Consiglio ha voluto inviare un messaggio chiaro proprio alla sua maggioranza.

L’appuntamento per l’Italia è storico, secondo il primo ministro, e non può essere mancato. Per questo, ha richiamato i suoi alleati a osare, sia per quanto riguarda le nuove disposizioni sulla semplificazione del sistema Paese, sia in vista delle elezioni regionali.

Conte ha usato la parola coraggio, quasi a ribadire che occorre agire, senza più divisioni.

Conte: “è il momento del coraggio. No passi indietro”

Il riferimento esplicito è al complesso lavoro in corso sul Decreto Semplificazioni, ma il messaggio di Conte al suo Governo è parso più generale:

È il momento del coraggio: l’Italia non è disposta a fare passi indietro. Non possiamo concederci di mancare questo appuntamento storico per l’Italia. Tutti dobbiamo osare. Non possiamo accettare il principio per cui non facciamo per paura di infiltrazioni”

Si è detto fiducioso, il presidente del Consiglio, sull’esito della discussione in corso con la maggioranza, rimandando al mittente anche le voci su un clima di gelo con Zingaretti. Il segretario del PD ha incontrato proprio Conte nel primo pomeriggio del 2 luglio, forse per fare il punto sugli “atti concreti” chiesti dai dem.

Intanto, però, il primo ministro ha fatto - di nuovo - capire che sul Decreto Semplificazioni non intende arretrare e l’intenzione è di procedere spediti: “tutti dobbiamo osare avendo cura perché ci siano dei presidi di legalità rafforzati, dei protocolli antimafia, ancora maggior trasparenza...l’Italia ha sofferto così tanto in questi mesi che vuole una ripresa veloce, certa”

E quindi la parola d’ordine scelta è stata coraggio: quasi un ultimatum per scongiurare passi falsi.

Conte invita al coraggio anche sulle elezioni regionali

Il presidente del Consiglio ha avuto da dire anche sulle prossime elezioni regionali. Un appuntamento politico rilevante, per il quale è tornata la parola coraggio.

L’auspicio di Conte è che si possa presentare l’alleanza di Governo tra PD e M5S, a testimonianza del buon lavoro fatto finora:

“Possibile non trovare un momento di sintesi agli appuntamenti regionali? Sarebbe una sconfitta per tutti, anche per me, se non si trova un modo per fare un passo avanti. Basterebbe mettere da parte le singole premure”

Un invito esplicito, quindi, quello del presidente del Consiglio a presentarsi uniti, pentastellati e democratici, forse per avere un responso anche sul suo operato.

L’ipotesi è al vaglio con diversi ostacoli e titubanze, soprattutto dal Movimento 5 Stelle.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories