Concorso Corte dei conti, c’è il bando: requisiti e domanda

Isabella Policarpio

02/07/2021

02/07/2021 - 16:10

condividi

Pubblicato il bando di concorso pubblico per referendari presso la Corte dei conti: ecco chi può partecipare, quando e come fare domanda.

Concorso Corte dei conti, c'è il bando: requisiti e domanda

Sono aperte le domande per partecipare al concorso pubblico alla Corte dei Conti. Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 giugno 2021, è rivolto a 70 referendari nel ruolo della magistratura. I vincitori saranno assunti con contratto pubblico a tempo indeterminato.

Chi è interessato a partecipare può presentare domanda, nelle forme e nei modi che vedremo, entro e non oltre il 27 settembre 2021. Qui requisiti, prove e informazioni utili per candidarsi.

Concorso pubblico, per titoli ed esami, a settanta posti di referendario nel ruolo della carriera di magistratura della Corte dei conti, ecco il bando da scaricare:

Bando di concorso referendari Corte dei conti
Scarica qui il bando

Chi può partecipare

I requisiti di ammissione al concorso pubblico per referendari alla Corte dei conti sono indicati all’articolo 2 del bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Concorsi ed Esami, del 29 giugno 2021. Possono partecipare:

  • magistrati ordinari che abbiano superato il periodo di tirocinio e siano risultati idonei;
  • procuratori dello Stato alla seconda classe di stipendio;
  • avvocati dello Stato e gli avvocati iscritti all’albo da almeno cinque anni;
  • magistrati militari di tribunale e magistrati amministrativi;
  • dipendenti di ruolo delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, dipendenti dei due rami del Parlamento e del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica e i funzionari degli organismi comunitari;
  • i militari appartenenti al ruolo ufficiali;
  • docenti universitari di ruolo in materie giuridiche e ricercatori confermati o che abbiano conseguito l’abilitazione scientifica nazionale in materie giuridiche, con almeno tre anni di anzianità di servizio.

Come presentare la propria candidatura

Per partecipare bisogna presentare la propria candidatura esclusivamente in via telematica, a pena di esclusione. Le domande devono essere presentate tramite il Sistema pubblico di identità digitale (SPID). Ogni candidato deve inoltre possedere un indirizzo di Posta certificata (PEC) e registrarsi al Portale concorsi all’indirizzo https://concorsi.corteconti.it.

Per partecipare ogni candidato deve versare 50 euro per le spese relative all’organizzazione e all’espletamento del concorso, tramite il sistema PagoPa.

I candidati devono allegare il curriculum vitae aggiornato e l’elenco degli eventuali riconoscimenti e pubblicazioni. Potranno partecipare al concorso soltanto i candidati ritenuti meritevoli sulla base dei titoli dichiarati.

Termine per presentare la domanda

Chi intende partecipare ed è in possesso dei requisiti richiesti deve presentare la domanda “entro e non oltre le ore 24.00 del novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana”, precisamente entro lunedì 27 settembre 2021.

Prove d’esame e valutazione

Il concorso pubblico per referendari presso la Corte dei conti si compone di quattro prove scritte e una orale.

Le prove scritte consistono nell’elaborazione di un quesito nelle seguenti materie: diritto civile, commerciale, processuale civile, amministrativo, costituzionale, contabilità pubblica, scienze delle finanze e funzioni della Corte dei conti.

Nel corso delle prove è consentita la consultazione di codici, leggi ed altri atti normativi privi di note e richiami alla dottrina e alla giurisprudenza, preventivamente esaminati dalla commissione.

La prova orale, invece, ha ad oggetto le materie della prova scritta più diritto internazionale e dell’Unione europea, diritto regionale e degli enti locali, diritto tributario e diritto pubblico, diritto penale e processuale penale, controllo aziendale e delle amministrazioni pubbliche, politica, economica, statistica una lingua straniera.

Per la valutazione ogni commissario dispone di 10 punti per ciascuna prova.

Superano le prove scritte i candidati che raggiungono una media di almeno quaranta cinquantesimi nelle quattro prove, purché in nessuna di esse abbiano conseguito meno di trentacinque cinquantesimi. Mentre per superare la prova orale occorre un punteggio pari o superiore a trentacinque punti.

Diario delle prove

Il diario delle prove sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4ª Serie speciale Concorsi ed esami - in data 29 ottobre 2021 con l’indicazione di data, orario e sede.

Iscriviti a Money.it