Come cambiare Bitcoin in euro?

Redazione Tecnologia

4 Luglio 2022 - 16:30

condividi

Il modo più semplice per portare a termine questa operazione è affidarsi a una piattaforma di Exchange collegata al proprio conto bancario. Una delle più affidabili è Coinbase

Come cambiare Bitcoin in euro?

Per quanto avere tanti Bitcoin nel proprio portafoglio virtuale possa essere sinonimo di ricchezza, le occasioni per usarli per fare acquisti sono piuttosto limitate. Le piattaforme che li accettano come forma di pagamento sono ancora abbastanza poche e, in generale, la moneta virtuale non può competere con la popolarità delle valute fiat.

Con questo termine si indicano tutte le valute nazionali non ancorate al prezzo di una materia prima come l’oro o l’argento. Il loro valore è legato in buona parte alla fiducia nei confronti dell’autorità che la emette. Dei validi esempi sono il dollaro, usato perlopiù negli Stati Uniti, e l’euro, diffuso in quasi tutta Europa. Ci sono alcuni modi per convertire i Bitcoin in una di queste valute e può essere utile sfruttarli quando si teme che il valore della criptovaluta scenda in modo repentino. Andiamo a scoprire quali sono.

Convertire i Bitcoin in euro usando un exchange

Uno dei metodi più semplici per convertire i Bitcoin in Euro e trasferire il totale nel proprio conto in banca è affidarsi a un Exchange. Si tratta di una piattaforma che consente la compravendita e lo scambio delle cripotvalute. Tra le più famose e sicure è possibile menzionare Coinbase, Kraken e Binance, ma ce ne sono moltissime altre tra le quali è possibile scegliere.

Vediamo nel dettaglio quali sono i passaggi che bisogna seguire su Coinbase. Innanzitutto è necessario fare il log in alla piattaforma di Exchange (o registrarsi, se non si ha ancora un account). Una volta entrati, si può selezionare la voce “Portafoglio” per accedere alle proprie criptovalute. Da qui è possibile vendere Bitcoin e altre monete virtuali scegliendo l’opzione “Vendi” e inserendo la quantità di euro che si desidera ottenere dalla transazione. Volendo, è anche possibile premere il tasto “BTC”, presente a destra, per inserire il numero di Bitcoin che si vuole vendere. Per confermare l’operazione non resta altro da fare che selezionare “Vendi ora” e “Conferma vendita”. Potrebbe essere necessario qualche minuto di attesa prima di vedere gli euro ottenuti con la vendita nel proprio portafoglio.

Riassumendo:

  • fare il log in alla piattaforma di Exchange;
  • selezionare la voce “Portafoglio”;
  • scegliere l’opzione “Vendi” e inserire la quantità di euro che si desidera ottenere dalla transazione;
  • selezionare “Vendi ora”;
  • selezionare “Conferma vendita”.

Trasferire gli euro sul proprio conto in banca

Una volta convertiti i Bitcoin in euro, bisogna trasferirli dalla piattaforma di Exchange al proprio conto corrente bancario per poterli utilizzare. In questa parte dell’articolo vedremo come farlo, usando sempre Coinbase come esempio.

Prima di procedere è necessario assicurarsi che Coinbase sia collegato al proprio conto corrente bancario. Se non lo è, si può rimediare seguendo pochi semplici passaggi. Innanzitutto bisogna selezionare l’immagine del profilo, presente in alto a destra, e fare click su “Impostazioni”. Da qui si deve andare sulla voce “Metodi di Pagamento” e premere “Collega un nuovo conto”. A questo punto bisogna selezionare la voce “Conto corrente in euro” e inserire il nome della banca e i codici Iban e Bic, entrambi reperibili sul sito della propria banca o sull’app a essa associata. Per concludere l’operazione non resta altro da fare che premere il pulsante “Verifica il tuo conto” e inviare una piccola transazione a Coinbase: per farlo è sufficiente cliccare su “Verifica ora”. Dopo aver seguito le istruzioni a schermo si può premere “Ho effettuato il pagamento” per procedere alla verifica del conto nell’arco di uno o due giorni lavorativi.

Nel momento in cui Coinbase e il proprio conto corrente bancario sono collegati è possibile trasferire gli euro dal menù Portafoglio selezionando l’apposita voce e premendo l’opzione “Prelievo”. A questo punto bisogna solamente scegliere l’importo che si desidera trasferire e toccare il tasto “Continua”. Comparirà una schermata dedicata al riepilogo dell’operazione, utile per verificare un’ultima volta che tutto sia corretto prima di premere “Conferma”.

Prima di trasferire gli euro con Coinbase sul proprio conto corrente, bisogna tenere a mente due cose. La prima è che la piattaforma impone una piccola tassa sulle operazioni di pagamento, che influisce sulla cifra totale prelevata. La seconda è che il trasferimento del denaro può richiedere uno o due giorni o avvenire istantaneamente, in base alle caratteristiche della propria banca.

Come associare Coinbase al proprio conto corrente bancario:

  • selezionare l’immagine del profilo presente in alto a destra;
  • fare click su “Impostazioni”;
  • selezionare la voce “Metodi di Pagamento”;
  • premere “Collega un nuovo conto”;
  • selezionare la voce “Conto corrente in euro”;
  • inserire il nome della banca e i codici Iban e Bic;
  • premere il pulsante “Verifica il tuo conto”;
  • cliccare su “Verifica ora”;
  • premere “Ho effettuato il pagamento” per procedere alla verifica del conto nell’arco di uno o due giorni lavorativi.

Come trasferire gli euro sul proprio conto in banca:

  • selezionare l’apposita voce e premere l’opzione “Prelievo”;
  • scegliere l’importo che si desidera trasferire e toccare il tasto “Continua”;
  • verificare un’ultima volta che tutto sia corretto prima di premere “Conferma”.

Vendere Bitcoin usando gli Atm Bitcoin

In alcune città italiane, tra cui Milano, Roma e Torino, è anche possibile utilizzare gli Atm Bitcoin per vendere la criptovaluta e ottenere degli euro. Si tratta di peculiari “Bancomat” che erogano varie “monete virtuali” (sempre e comunque in formato digitale). Permettono anche di scambiarle con altre criptovalute o con delle valute fiat (tra cui gli euro). Per usare un Atm Bitcoin è necessario registrarsi. Per farlo bisogna essere in possesso di una foto fronte/retro della carta d’identità, della patente o del passaporto, da esibire quando richiesto. Si deve anche inserire il proprio numero di telefono, verificarlo e usarlo per accedere al “bancomat”, abbinandolo al codice Otp ricevuto via sms. A questo punto è possibile procedere all’acquisto o alla vendita di Bitcoin.

Concentriamoci su questa seconda possibilità e vediamo quali sono i passaggi da seguire. In primo luogo bisogna selezionare la criptovaluta e inserire l’importo in euro che si desidera vendere, oltre al numero di cellulare con cui ci si è registrati. Fornendo queste informazioni si ottiene una ricevuta contenente la cifra precisa che si otterrà tramite l’operazione e il QR Code del portafoglio al quale inviarla. A questo punto bisogna attendere l’sms di conferma del pagamento e, una volta ricevuto, selezionare di nuovo la criptovaluta venduta e selezionare “Riscatta biglietto” o “Redeem code”. Per concludere l’operazione non resta altro da fare che scansionare il QR Code precedentemente stampato dall’Atm e prelevare il contante ottenuto tramite la transazione dal vano del dispositivo.

Riassumendo:

  • selezionare la criptovaluta e inserire l’importo in euro che si desidera vendere;
  • inserire il numero di cellulare con cui ci si è registrati;
  • ritirare la ricevuta contenente la cifra precisa che si otterrà tramite l’operazione e il QR Code del portafoglio al quale inviarla;
  • attendere l’sms di conferma del pagamento;
  • selezionare di nuovo la criptovaluta venduta e selezionare “Riscatta biglietto” o “Redeem code”;
  • scansionare il QR Code precedentemente stampato dall’Atm e prelevare il contante.

L’uso degli Atm Bitcoin non è sempre conveniente. In Italia ce ne sono pochi e per trovarne uno potrebbe essere necessario spostarsi da una città all’altra. Inoltre, l’utilizzo di questi dispositivi richiede il pagamento di una commissione pari al 10% dell’importo versato.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.