Colf e Badanti, CCNL lavoro domestico 2021: stipendio minimo e novità

Anna Maria D’Andrea

26 Gennaio 2021 - 16:48

condividi

Colf e badanti, è entrato in vigore il 1° gennaio 2021 il nuovo CCNL lavoro domestico. Dopo l’aumento previsto ad ottobre, le nuove tabelle portano ad un incremento a regime della retribuzione. Ecco le novità.

Colf e Badanti, CCNL lavoro domestico 2021: stipendio minimo e novità

Stipendio minimo colf e badanti 2021: sono in vigore dal 1° gennaio i nuovi importi e le tabelle aggiornate.

Il CCNL lavoro domestico, siglato in data 8 settembre 2020, ha introdotto una serie di importanti novità per i lavoratori domestici, modificando anche le tabelle retributive e lo stipendio minimo previsto con decorrenza dal 1° gennaio 2021.

Una prima tornata di incrementi è stata prevista a partire dal 1° ottobre. In particolare, per i baby sitter (livello BS) che assistono bambini fino a 6 anni è stata prevista un’indennità pari a 115,76 euro mensili. Per i badanti (ora assistenti familiari) con livello CS e DS viene prevista invece un’indennità pari a 100 euro.

Cosa cambia invece nella nuova tabelle dei minimi retributivi in vigore dal 1° gennaio 2021? Facciamo il punto, sulla base dello stipendio minimo di colf e badanti fissato dal nuovo CCNL.

Colf e Badanti, CCNL lavoro domestico 2021: stipendio minimo e novità

Dal 1° gennaio 2021 sono in vigore le nuove tabelle relative ai minimi retributivi di colf e badanti. L’aumento previsto dal CCNL lavoro domestico va dagli 8 ai 16 euro circa.

.TABELLA A Lavoratori conviventi art. 14 – 1° Co, lett. a)TABELLA B Lavoratori di cui all’art. 14-2° co.TABELLA C Lavoratori non conviventi art. 14 – 1° Co, lett. b)TABELLA D Assistenza notturna art. 10TABELLA E Presenza notturna art. 11TABELLA G Lavoratori di cui all’art. 14-9° co.
Livello A 645,50 4,69
Livello AS 762,88 5,53
Livello B 821,56 586,83 5,86
Livello BS 880,24 616,18 6,22 1.012,27
Livello C 938,94 680,71 6,57
Livello CS 997,61 6,93 1.147,24 7,45
Livello D1.173,65 (*) 7,99
Livello DS 1.232,33 (*) 8,33 1.417,21 8,98
Livello unico 677,78

(*) + indennità 173,55

Alla tabella relativa allo stipendio minimo, si aggiunge quella delle indennità, fornita da AssindatColf e che si allega di seguito:

Il nuovo CCNL prevede l’introduzione delle indennità aggiuntive, riportate nella tabella di cui sopra.

Una delle novità più rilevanti, prevista con decorrenza già dal 1° ottobre 2020, consiste nell’importo riconosciuto ai baby sitter:

  • fino al compimento dei 6 anni di ciascun bambino assistito, i lavoratori inquadrati nel profilo B Super hanno diritto ad un’indennità di 15,76 euro mensili, 0,70 euro all’ora.

Ai lavoratori inquadrati nei livelli C o D Super, che assistono più di un soggetto non autosufficiente, è inolte riconosciuta un’indennità mensile di 100 euro (0,58 euro all’ora).

Stipendio colf e badanti, dal 1° ottobre 2021 gli aumento per i lavoratori certificati

In nuovo CCNL di categoria introduce, con decorrenza dal 1° ottobre 2021, un incremento retributivo per i lavoratori certificati. Si tratta della patente di qualità, introdotta dalla norma 11766/2019 di Uni.

La norma tecnica per la patente di qualità va a colmare un vuoto normativo e punta a far rientrare anche il lavoro di colf, badanti e baby sitter negli standard europei in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework).

Ottenere la certificazione di qualità consentirà di beneficiare di un’indennità aggiuntiva, pari a:

  • lavoratori di livello B: 8 euro al mese;
  • lavoratori di livello BS: 10 euro al mese;
  • lavoratori di livello CS: 10 euro al mese.

Iscriviti a Money.it