Cina: boom di domanda per 4 materie prime

La Cina registra da decenni il boom di domanda per 4 materie prime. La crisi commerciale con gli USA e le previsioni di rallentamento economico non frenano le importazioni di 4 beni. Ecco quali sono.

Cina: boom di domanda per 4 materie prime

Per la Cina è boom di domanda per 4 materie prime fondamentali. Anche se le tensioni commerciali continueranno ad avere un impatto - negativo e di incertezza - sui mercati, le prospettive a medio termine per varie materie prime vedranno ancora la Cina un grande acquirente. E un motore fondamentale nel commercio mondiale.

Le previsioni sul rallentamento nella crescita economica e la questione dei dazi e dei rapporti commerciali difficili con gli USA, infatti, non fermeranno le importazioni considerate cruciali per l’economia cinese. Che deve comunque rispondere ai bisogni di circa 1,5 miliardi di abitanti.

Per la Cina, quindi, è boom per 4 materie prime che non hanno mai smesso di crescere e che continuano ad avere un peso enorme sul valore delle importazioni nazionali. Soia, rame, acciaio, petrolio: questi i beni cardine del commercio cinese. Analizziamo nel dettaglio il valore e l’entità della domanda di ogni materia.

Domanda record di semi di soia tra le materie prime in Cina

Nel boom di domanda per 4 materie prime fondamentali in Cina, spicca senza dubbio la richiesta di semi di soia. Oggi lo Stato cinese rappresenta il 30% del consumo globale di questa materia prima utilizzata soprattutto per produrre olio da cucina e alimenti per animali.

I livelli di consumo sono triplicati dagli anni ‘80 ad oggi. Questo dato spiega perché oggi Pechino è il primo importatore mondiale di semi di soia, acquistati per il 60% dal mercato USA.

Cina: domanda in crescita costante del rame

Con il boom del settore immobiliare cinese, il bisogno di rame del Paese ha registrato una crescita inarrestabile. Il metallo rosso viene utilizzato per una vasta gamma di applicazioni in ingegneria e costruzione ed è spesso visto come un indicatore affidabile di come sta andando l’economia globale.

La Cina resta uno degli Stati con più bisogno di rame, la cui domanda a livello mondiale è in forte aumento. L’importazione cinese del metallo rosso, che negli anni ’80 rappresentava il 10% a livelo mondiale, oggi occupa il 50% della richiesta globale.

Acciaio: materia prima motore dell’industria in Cina

La domanda cinese di acciaio è cresciuta negli ultimi 40 anni a causa della rapida industrializzazione. Il metallo versatile viene utilizzato per una vasta gamma di settori tra cui l’edilizia, la costruzione navale e la fabbricazione di automobili.

Il boom di domanda di questa materia prima è stato registrato a partire dal 2010, arrivando a pesare quasi il 50% sulle richieste mondiali.

Cina: primo importatore al mondo di petrolio

La domanda cinese di petrolio potrebbe non essere così significativa come il bisogno di acciaio e rame, ma il gigante asiatico è ancora uno dei principali consumatori di energia del mondo e il più grande importatore di petrolio.

Tra i più importanti fornitori di petrolio cinese c’è l’Iran, che fornisce il 6% di greggio alla Cina. Una materia prima cruciale, che, considerata la situazione politica internazionale del Golfo e i rapporti cinesi con Trump, potrebbe diventare un’arma pericolosa anche per Pechino.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \