Cessione del quinto pensione, interessi aggiornati: quando scatta il blocco del finanziamento

Claudia Cervi

03/10/2022

02/12/2022 - 15:05

condividi

Prestiti più cari per i pensionati che scelgono la cessione del quinto della pensione per il rimborso: interessi aggiornati per il quarto trimestre. Ecco quando scatta il blocco del finanziamento.

Cessione del quinto pensione, interessi aggiornati: quando scatta il blocco del finanziamento

Prestiti più cari per i pensionati che scelgono la cessione del quinto della pensione per il rimborso: il MEF ha aggiornato i tassi di interesse relativi quarto trimestre. Con il il messaggio n.3571 del 30 settembre 2022, l’Inps chiarisce quali sono le soglie di usura e quando scatta il blocco del finanziamento.

Cessione del quinto pensione: cos’è

La cessione del quinto della pensione è una forma di finanziamento erogato da una banca o da una finanziaria a tassi agevolati rispetto a quelli di mercato e rimborsabile tramite una trattenuta diretta sulla pensione.

A differenza di un prestito normale, il rimborso delle rate non spetta al titolare del prestito, ma all’ente pensionistico che trattiene l’importo direttamente dalla pensione. La rata trattenuta non può superare un quinto della pensione e a garanzia del rimborso è prevista la sottoscrizione di un’assicurazione sui rischi vita così da garantire il rimborso del finanziamento anche nel caso di malattia grave o decesso.

L’importo che si può ottenere a prestito con la cessione del quinto pensione è pari alla pensione netta moltiplicata per il numero di mensilità previste dal contratto. Il risultato va poi diviso per 12 (le rate annuali del finanziamento) e ancora per 5: l’importo finale è la quota cedibile, cioè la rata massima consentita per il prestito.

Cessione del quinto pensione, interessi aggiornati per il Q4 2022

La legge prevede che ogni tre mesi il Ministero dell’Economia e delle finanze - Dipartimento del Tesoro indichi i tassi effettivi globali medi (TEGM) applicati da banche e intermediari finanziari ai prestiti (articolo 2, comma 1, Legge 7 marzo 1996, n. 108).

All’inizio di ogni trimestre, l’Inps comunica i tassi di interesse aggiornati da applicare alla cessione del quinto delle pensioni. Per il quarto trimestre (Q4) i tassi sono quelli stabiliti con il decreto MEF n. 78065 del 27 settembre 2022, riportati nel messaggio Inps n.3571 del 30 settembre 2022.

Nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 dicembre 2022, i tassi sono i seguenti:

Classi di importo in € Tassi medi Tassi soglia usura
Fino a 15.000 11,42 18,2750
Oltre i 15.000 7,57 13,4625

Di conseguenza, con riferimento allo stesso periodo, cambiano anche i tassi soglia TAEG (Tasso annuale effettivo globale):

TASSI SOGLIA PER CLASSI DI ETA’ DEL PENSIONATO E CLASSE D’IMPORTO DEL PRESTITO (TAEG)
Classe di importo del prestito
Classi di età Fino a 15.000 € Oltre 15.000€
fino a 59 anni 8,49 6,45
60-64 9,29 7,25
65,69 10,09 8,05
70-74 10,79 8,78
75-79 11,59 9,55
Oltre 79 anni 18,27 13,46

L’Inps specifica che per età si deve intendere quella maturata a fine piano di ammortamento. Dalla tabella si intuisce che il costo del prestito sulla pensione dipende dall’età anagrafica del soggetto e dalla durata del finanziamento.

Cessione del quinto pensione, interessi aggiornati: quando scatta il blocco del finanziamento

In base alla normativa sulla cessione del quinto della pensione, l’applicazione da parte di banche e intermediari di tassi superiori alle soglie di usura indicate dalla Banca d’Italia (e riportate dall’Inps) fa scattare il blocco del finanziamento.

Come specifica l’Inps, «tale funzione inibisce, pertanto, la notifica telematica, da parte delle banche e degli intermediari finanziari, dei piani di cessione del quinto della pensione qualora i tassi applicati risultino superiori a quelli convenzionali».

Iscriviti a Money.it