I migliori cereali per la colazione: la classifica dei più salutari

26 Giugno 2022 - 11:01

condividi

Quali sono i migliori cereali per la colazione da acquistare al supermercato? La classifica di Altroconsumo per scegliere i prodotti più salutari.

I migliori cereali per la colazione: la classifica dei più salutari

Una buona alimentazione parte sempre dalla colazione, proprio per questo motivo è necessario scegliere dei cereali che siano gustosi ma anche salutari. Nei supermercati è possibile trovarne di ogni genere, da quelli integrali, a quelli con la frutta o il cioccolato, ma la scelta non sempre è facile come si immagina.

Una buona tazza di latte stracolma di cereali è un piatto immancabile nella colazione di migliaia di italiani, infatti piacciono sia agli adulti che ai bambini. Scegliere tra le diverse tipologie è davvero difficile, ma fortunatamente arriva in nostro soccorso la classifica dei migliori cereali per la colazione stilata da Altroconsumo, che ha preso in considerazione più di 100 prodotti.

Migliori cereali per la colazione: la classifica

Quali sono i migliori cereali per la colazione? Una risposta a questa domanda può essere trovata nella classifica stilata da Altroconsumo che ha analizzato più di 100 marchi di corn flakes e simili categorizzandoli in quattro gruppi: classici, fitness e salutari, golosi, muesli&co. Vediamo dunque quali sono i più salutari da acquistare al supermercato.

Classici

I cereali classici sono sempre un’ottima scelta per chi ama i sapori leggeri e non troppo lavorati. I primi cinque cereali classici della classifica di Altroconsumo sono:

  • Tre Mulini corn flakes fiocchi di Mais Eurospin – 0,07 euro per porzione (110 calorie);
  • Carrefour fiocchi di avena – 0,08 euro per porzione (109 calorie);
  • Conad corn flakes classici – 0,10 euro per porzione (112 calorie);
  • Esselunga bio fiocchi di mais – 0,12 euro per porzione (111 calorie);
  • Kellogg’s corn flakes – 0,12 euro per porzione (113 calorie).

Fitness e salutari

Uno dei cibi più consigliati per una colazione ricca e salutare sono, appunto, i cereali. Per questo nella classifica è stata sviluppata una categoria apposta per chi ama tenersi in forma. Le prime cinque posizioni della classifica dei migliori cereali per la colazione fitness e salutari sono:

  • Lidl Crownfield special flakes classic – 0,11 euro per porzione (112 calorie);
  • Conad Piacersi bastoncini con crusca di frumento – 0,12 euro per porzione (95 calorie);
  • Esselunga Equilibrio Bran Sticks – 0,12 euro per porzione (103 calorie);
  • Kellogg’s Special K Classic – 0,12 euro per porzione (113 calorie);
  • Tre Mulini Eurospin Bran Stick fibre di crusca – 0,12 euro per porzione (97 calorie).

Golosi

Fare una colazione salutare non significa rinunciare al gusto. Infatti Altroconsumo ha sviluppato una classifica anche per i migliori cereali “golosi”. Le prime tre posizioni:

  • Carrefour XTrem cacao e nocciole – 0,11 euro per porzione (134 calorie);
  • Lidl Crownfield choco rice riso soffiato al cacao – 0,11 euro per porzione (114 calorie);
  • Tre Mulino Eurospin choco rice riso soffiato al cacao – 0,11 euro per porzione (117 calorie).

Muesli&co

L’ultimo gruppo delle classifiche dei migliori cereali per la colazione è quello che comprende il muesli e le sue varianti.

  • Lidl Crownfield crunchy muesli al cioccolato e frutta a guscio – 0,11 euro per porzione (136 calorie);
  • Lidl Crownfield crunchy muesli alla frutta – 0,11 euro per porzione (128 calorie);
  • Carrefour muesli 7 frutti – 0,12 euro per porzione (109 calorie).

Come sono stati testati i cereali

Nello stilare la sua classifica, Altroconsumo ha preso in esame essenzialmente le caratteristiche nutrizionali e la composizione dei vari cereali per la colazione, dando vita a una valutazione di tipo quali-quantitativo, ossia:

  • analisi degli ingredienti: la classifica ha tenuto conto dei vari ingredienti contenuti all’interno dei diversi prodotti, come la presenza di grassi e la loro origine, la presenza di aromi e di eventuali additivi;
  • quantità dei nutrienti: è stata presa in considerazione anche la quantità dei diversi nutrienti, premiando l’elevato contenuto di fibre e penalizzando l’eccessiva presenza di zucchero.

Attraverso un algoritmo è stata poi stilata la classifica dei migliori, presentando una valutazione sintetica della composizione delle varie proposte presenti sul mercato.