Cedolino NoiPA stipendio insegnanti Covid: pagamenti sbloccati in data straordinaria

L’elaborazione del cedolino NoiPA stipendio insegnanti e personale ATA della Scuola con contratto Covid verrà elaborato a breve con un’emissione speciale in data straordinaria. I pagamenti saranno a breve sbloccati secondo la nota del Miur alle scuole.

Cedolino NoiPA stipendio insegnanti Covid: pagamenti sbloccati in data straordinaria

Il cedolino NoiPA dello stipendio degli insegnati Covid verrà elaborato in tempo per la data straordinaria di emissione stabilita dal Miur e che sblocca così i pagamenti.

Da quando hanno preso servizio molti insegnanti, come anche il personale ATA della Scuola con contratto Covid decreto 34 ex art. 231-bis (Rilancio), non hanno ricevuto alcun pagamento per un problema di gestione che coinvolge NoiPA e che ha creato un impedimento nell’elaborazione dei cedolini dello stipendio.

Il cedolino NoiPA dello stipendio di novembre per il personale ordinario della scuola e per i dipendenti pubblici in generale è online e il pagamento arriverà il prossimo 23 novembre.

Il personale Covid della Scuola è stato fortemente voluto dal Miur per affrontare l’emergenza e che ha spinto affinché NoiPA risolvesse il problema del cedolino dello stipendio al più presto, sbloccando i pagamenti. Finalmente è arrivata la buona notizia che il ministero ha comunicato con una nota del 18 novembre alle scuole dando disposizioni in merito.

Cedolino NoiPA stipendio insegnanti Covid: la data dei pagamenti

Il cedolino NoiPa dello stipendio degli insegnanti Covid dovrebbe essere elaborato a giorni prevedendo pertanto pagamenti a breve dopo la lunga attesa. Nella nota del Miur si legge chiaramente:

“Al fine di consentire l’acquisizione dei ratei stipendiali da parte del sistema NoiPA per l’elaborazione del cedolino stipendiale in tempo utile alla sessione di emissione speciale prevista in via straordinaria da MEFNOIPA per il giorno 25 novembre 2020, si richiede di autorizzare con la massima consentita urgenza i ratei stipendiali ex art.231bis DL34/2020 entro e non oltre le ore 18.00 del 23 novembre 2020. Tali autorizzazioni saranno possibili progressivamente, a partire dal giorno giovedì 19 novembre p.v., in funzione del completamento delle lavorazioni interne al sistema SIDI, relative alle rate già presenti.”

Inoltre la nota del Miur specifica che:

“Le scuole potranno pertanto autorizzare i ratei stipendiali in base alle code di lavorazione che il sistema Gestione Contratti ha accumulato. Ne segue che la visualizzazione delle rate da autorizzare da parte delle singole istituzioni scolastiche avverrà in modo progressivo sulla base dell’elaborazione informatica dei ratei predetti. Al riguardo si comunica che il sistema SIDI – Gestione Contratti rimarrà aperto anche nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 Novembre al fine di consentire alle Istituzioni Scolastiche di autorizzare le rate attraverso le consuete funzioni.”

Cedolino NoiPA stipendio insegnanti Covid: il perché dei ritardi

A spiegare il perché dei ritardi nell’elaborazione del cedolino NoiPA dello stipendio degli insegnanti Covid e relativi pagamenti sono stati i sindacati a seguito dell’incontro che si è avuto al ministero lo scorso 13 novembre proprio per risolvere la questione.

Per i contratti Covid in corso, spiega Cisl Scuola in un comunicato, sebbene il ministero abbia disposto l’assegnazione delle risorse sul POS delle scuole le medesime non lo visualizzano per un ritardo nella procedura informativa di acquisizione dei codici specifici utilizzati nel sistema di cooperazione applicativa con NoiPA.

Il ministero aveva pertanto sollecitato NoiPA a risolvere tempestivamente il problema che ora sembra effettivamente superato stando alla comunicazione del Miur con la nota di ieri.

Altro problema per i contratti insegnanti e personale ATA Covid è relativo al costo dei contratti dal momento che l’elaborazione del cedolino NoiPA per lo stipendio insegnanti Covid, fa sapere sempre Cisl Scuola, supera di 150 euro gli importi indicati nel decreto interministeriale del 10 agosto.

Gli Uffici Scolastici Regionali hanno sollecitato pertanto le scuole a sospendere la stipula di nuovi contratti sebbene le scuole che sembrano avere un problema di risorse siano poco più di 1.000.

Il Miur nella scorsa settimana ha inviato agli USR una nota invitandoli a recuperare le risorse per le scuole che non ne hanno abbastanza da quelle che ne hanno in eccedenza. A queste ultime sarà rideterminato il budget per eventuali necessità di nuovi contratti Covid.

Intanto l’attesa per il pagamento del cedolino NoiPA dello stipendio degli insegnanti Covid è quasi finita e a breve anche per questi contratti ci sarà il tanto agognato pagamento.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories