Cashback di Natale, possibile rinvio alla Befana col Milleproroghe

Rosaria Imparato

11 Dicembre 2020 - 11:28

11 Dicembre 2020 - 15:12

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cashback di Natale, potrebbe arrivare una proroga fino alla Befana: visti i problemi con l’app IO, il Governo pensa di allungare il periodo sperimentale. Il rinvio potrebbe far parte del decreto Milleproroghe, da varare entro fine anno.

Cashback di Natale, possibile rinvio alla Befana col Milleproroghe

Cashback di Natale, visti i problemi con l’app IO potrebbe spuntare una proroga fino alla Befana, ovvero a contare sarebbero le spese effettuate con pagamenti elettronici non fino al 31 dicembre 2020, ma fino al 6 gennaio 2021.

Dal punto di vista normativo, però, la questione non è così semplice, e andrebbe affrontata nel decreto Milleproroghe, da varare comunque entro la fine dell’anno.

Il problema è anche che dal 1° gennaio 2021 partirà il cashback ordinario. Mentre sale il malcontento nei confronti di PagoPA, la società che ha sviluppato l’app IO e che non riesce a garantire lo svolgimento del servizio, anche da parte del Governo, sembra che ci sia la seria intenzione da parte delle Istituzioni di rimediare a quanto accaduto.

Cashback di Natale, possibile rinvio alla Befana col Milleproroghe

Il cashback di Natale potrebbe vedersi allungare i tempi visti i problemi con l’app IO manifestati da milioni di utenti.

Già arrivata con notevole ritardo rispetto alla tabella di marcia stabilita (ricordiamo che il cashback sarebbe dovuto partire dal 1° dicembre), il servizio sull’app è stato rilasciato il 7 dicembre. Con un solo giorno d’anticipo rispetto all’inizio del cashback era scontato si venissero a creare problemi.

Inoltre, dal momento della registrazione della propria carta sull’app a quando vengono “contate” le transazioni passano 24 ore: questo significa che anche i (pochi) fortunati che sono riusciti a registrarsi al Programma l’8 dicembre, comunque hanno perso un giorno di acquisti.

Per rimediare a questa falsa partenza (e a questa brutta figura) si sta seriamente prendendo in considerazione l’idea di allungare il periodo sperimentale: il cashback di Natale sarebbe così valido per gli acquisti fino alla Befana.

Dal punto di vista tecnico però ci sarebbero due difficoltà: la prima è che dal 1° gennaio 2021 partirebbe il cashback ordinario. La seconda questione potenzialmente problematica è che questo rinvio finirebbe nel decreto Milleproroghe, da varare entro fine anno.

Un’altra soluzione prospettata dal Corriere della Sera è di far confluire la proroga nel decreto legge sulla governance del Recovery fund, e poi trasferito in corsa nella legge di Bilancio.

Cashback di Natale, i problemi dell’app IO fanno perdere la pazienza anche al Governo

Ci sono varie strade da poter percorrere per ottenere la proroga del periodo sperimentale del cashback, e il Governo sembra intenzionato a rimediare.

Dal canto suo, PagoPA si difende parlando di numeri da capogiro, con 2,3 milioni di strumenti elettronici attivati per il cashback.

Il fatto è che poco più della metà sono stati registrati sull’App IO: gli altri si trovano su altri canali, come Satispay, che hanno attivato il proprio cashback indipendente.

Non resta che aspettare le prossime mosse del Governo, che ha puntato molto sul piano Italia Cashless per la lotta all’evasione: nel frattempo, continueremo a provare a inserire i nostri dati sull’app IO.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories