L’impatto della Turchia sul cambio euro dollaro

Il cambio euro dollaro torna sotto quota 1,17. Quale relazione con il crollo della lira turca?

L'impatto della Turchia sul cambio euro dollaro

La crisi della lira turca torna a pesare sul cambio euro dollaro.

Nelle prime ore del mattino EURUSD ha scambiato ben impostato sopra quota 1,17, ma l’andamento rialzista è durato ben poco e la quotazione si è presto inabissata verso 1,169.

Dopo aver toccato massimi intraday di 1,1718 il cambio euro dollaro ha infatti fallito nel tentativo di consolidare il proprio slancio rialzista della notte, frenato anche dal modesto rimbalzo del biglietto verde - rimbalzo che ha fatto seguito alla revisione dei dati macro sul Pil USA ieri pubblicati.


L’EURUSD nelle ultime ore

Cambio euro dollaro frena: effetto lira turca?

Anche la Turchia ha pesato sull’andamento del cambio euro dollaro. Il perdurare della crisi ha nuovamente sollecitato l’avversione al rischio degli investitori che si sono di conseguenza gettati sui beni rifugio tradizionali tra cui, ovviamente, anche il biglietto verde.

La lira turca è crollata ancora ed ha perso più del 2%, con un USDTRY in salita sopra quota 6,607 ma ancora lontano dai massimi di metà agosto (oltre 7,01). Le difficoltà di Ankara hanno, come accennato, determinato una nuova corsa agli asset rifugio e di conseguenza un apprezzamento del biglietto verde e una frenata del cambio euro dollaro.

La debolezza della coppia è risultata comunque temporanea. Gli investitori hanno preferito attendere dati macro di rilievo tra cui quelli sull’inflazione tedesca, in pubblicazione alle ore 14:00 di oggi.

Al momento della scrittura, in attesa dei dati e di fronte ad una lira turca in caduta libera, il cambio euro dollaro sta viaggiando a -0,08% su quota 1,1698.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.