BTP: il caos nomine preoccupa il mercato

A pesare sui BTP il forte disaccordo tra il Ministro Tria e i vicepremier Di Maio e Salvini, che hanno posizioni radicalmente opposte sulla nomina dell’ad di Cassa Depositi e Prestiti

BTP: il caos nomine preoccupa il mercato

È in salita il rendimento dei BTP italiani, sulla scia degli scontri ai vertici del governo per via del caos nomine.

Quello delle obbligazioni a due anni è in crescita oltre lo 0,65%, mentre quello sul decennale sta salendo sopra il 2,57%. Lo spread tra il btp e il bund sta invece crescendo su quota 223 punti base.

Le obbligazioni italiane stanno risentendo della recente situazione di stallo governativo, originata dallo scontro tra i due vicepremier, Matteo Salvini e Luigi di Maio, contro il Ministro dell’Economia Giovanni Tria, che sembra al momento opporsi alla proposta di Fabrizio Palermo - molto vicino ai grillini - alla guida della Cassa Depositi e Prestiti.

Cassa Depositi e Prestiti è una società controllata per l’86% dal MEF che gestisce un patrimonio da 450 miliardi di euro per finanziare progetti. L’assemblea convocata per le nomine a questo e ad altri enti è slittata per la quarta volta, con rinvio alla data del 24 luglio.

BTP in caduta: preoccupa lo scollamento tra il Ministro Tria e i vice leader

La figura più adatta segnalata da Tria per ricoprire il ruolo di amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti sarebbe rappresentata da Dario Scannapieco, vicepresidente della Banca europea degli investimenti. Il politico sarebbe in piena sintonia con il Presidente della BCE Mario Draghi, ma è un nome non gradito alla Lega, che si oppone.

Salta anche il vertice sulle nomine convocato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. L’inasprirsi dello scontro nelle ultime ore sembra aver creato una situazione di vero e proprio immobilismo, aggravata dalla sorta di ultimatum arrivato dal Movimento 5 Stelle, che avrebbe sollecitato Tria a rispettare le nomine condivise o, in alternativa, andare via.

Sollecitazione, questa, che può aver suscitato non pochi timori considerando che l’attuale Ministro dell’economia aveva portato a una relativa calma sui mercati nazionali.

Secondo Antoine Bouvet, strategist della Mizuho International, il conflitto politico non è di per sé una novità in grado di sconvolgere il mercato, ma la prospettiva che Tria possa lasciare il governo non è per niente positiva per i BTP e per la fiducia futura sul nuovo governo.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su BTP

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

3 settimane fa

Titoli di Stato Italia: Lch alza margini. Pessimo segnale

Titoli di Stato Italia: Lch alza margini. Pessimo segnale

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Analisi BTP Future: compressione di volatilità massima, quotazioni in range sempre più stretto

Analisi BTP Future: compressione di volatilità massima, quotazioni in range sempre più stretto

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Analisi BTP Future: prezzi all’interno di un triangolo di compressione

Analisi BTP Future: prezzi all'interno di un triangolo di compressione

Commenta

Condividi