Brexit, allarme UK: accordi con USA a rischio, la minaccia è di Biden

Per il Regno Unito lo scenario Brexit è sempre più cupo. Le ultime dichiarazioni di Biden sull’accordo commerciale UK-USA suonano minacciose se il deal con l’Europa non andrà in porto. Ecco perché.

Brexit, allarme UK: accordi con USA a rischio, la minaccia è di Biden

La Brexit - e il modo in cui si concretizzerà - potrebbe avere ripercussioni molto gravi per le future relazioni commerciali del Regno Unito.

Le ultime esternazioni di Joe Biden al riguardo sono apparse come una vera minaccia al Governo di Johnson: il divorzio dall’UE non dovrà in alcun modo minare il processo di pace irlandese. Le conseguenze, nel caso, sarebbero estreme: nessun accordo commerciale con Londra.

La considerazione è arrivata nel pieno della campagna per le presidenziali americane dal candidato democratico che secondo i sondaggi si appresta a diventare il prossimo presidente USA. Per questo, è suonata come un allarme.

Johnson è stato avviasato da oltre Oceano: la Brexit è sotto i riflettori.

Biden avverte Johnson sulla Brexit: relazioni a rischio?

Il democratico Joe Biden è stato chiaro: un futuro e atteso accordo commerciale tra Regno Unito e Stati Uniti dipenderà molto da come si evolverà la complessa questione della Brexit.

Nello specifico, nel mirino dei dem americani è finito il processo di pace in Irlanda del Nord. L’avvertimento è stato diretto esplicitamente a Boris Johnson: il rischio di infrangere il diritto internazionale e di colpire gli irlandesi potrebbe costare caro.

Queste le parole di Biden:

Non possiamo permettere che l’accordo del Venerdì Santo che ha portato la pace in Irlanda del Nord sia vittima della Brexit. Qualsiasi intesa commerciale tra gli Stati Uniti e il Regno Unito deve essere subordinata al rispetto dell’accordo e alla prevenzione del ritorno di un confine “duro”.”

Nello specifico, i timori espressi da Biden, ribaditi a ferme parole anche da Nancy Pelosi, sono di smantellare la pace costruita in Irlanda del Nord, imponendo tariffe e chiusure nel post-Brexit.

L’intervento di Biden mostra come la proposta di Johnson di ignorare unilateralmente il trattato Brexit firmato con l’UE stia avendo ripercussioni internazionali, rendendo politicamente più complicato un accordo transatlantico di libero scambio.

Biden ha condiviso una lettera firmata da quattro membri senior del Congresso, che esortava Johnson ad “abbandonare ogni sforzo legalmente discutibile e ingiusto” per violare il deal con l’UE.

Tuttavia, in una conferenza stampa con il ministro degli esteri britannico, Dominic Raab, mercoledì a Washington, il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha detto che i colloqui commerciali con il Regno Unito stanno procedendo bene. Ha anche affermato che il Regno Unito resta un partner affidabile.

Accordo UK-USA: perché è importante

Il governo britannico non ha fissato un calendario preciso per garantire un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti, che è stato pubblicizzato come un traguardo chiave dopo la Brexit.

Gli Stati Uniti sono già la principale destinazione per le esportazioni britanniche al di fuori dell’UE e il commercio tra i due Paesi è ammontato a $ 270 miliardi nel 2019. Si prevede che un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti aumenterà il PIL della Gran Bretagna dello 0,16% nel lungo periodo, secondo una stima del Governo britannico pubblicata a marzo.

La questione, quindi, è di cruciale. Finora Johnson ha strappato un’intesa solo con il Giappone, mentre la sua ostinazione con l’Europa sta minando futuri rapporti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories