Bonus vacanze in Piemonte: si paga una notte su tre

Bonus vacanze, la Regione Piemonte punta sul turismo e crea un incentivo tutto suo: si paga una sola notte su tre nelle strutture convenzionate. Ecco come funziona e fino a quando si può usufruire dell’agevolazione.

Bonus vacanze in Piemonte: si paga una notte su tre

Bonus vacanze, il Piemonte si attrezza per crearne uno tutto suo: la regione ha stanziato 800 milioni di euro nel pacchetto per la ripresa economica, e una buona percentuale è destinata al turismo.

L’idea del Piemonte è la seguente: il cliente prenota in una struttura almeno per tre notti, e paga solo per un pernottamento.

Ad oggi le strutture convenzionate sono circa 300: vediamo come funziona e se è compatibile col bonus vacanze previsto dal DL Rilancio.

Bonus vacanze in Piemonte: si paga una notte su tre

È tempo di vacanze, e per gli italiani fortunati che quest’estate si godranno un periodo di ferie è giunto il momento di iniziare a scegliere la meta. Il turismo è uno dei settori messi in ginocchio dalla pandemia, e le risorse stanziate per agevolare le strutture ricettive non sono molte.

La regione Piemonte, per sollevare il proprio turismo, ha ideato un’iniziativa che coinvolge (ad oggi) già 300 strutture. Si legge sul sito della Regione Piemonte:

“acquistando la prima notte triplicheremo il tuo soggiorno e potrai rimanere 3 notti consecutive*! Puoi decidere subito la data, per non perdere le emozioni di un’estate all’insegna della tranquillità e del buon vivere, o acquistare un voucher, a data aperta, per soggiornare quando vorrai entro il 31/12/2021. Se vorrai regalarlo a un amico sarà sicuramente un’idea originale e apprezzata!”

L’iniziativa è valida dal 7 luglio, e prenotando la vacanza entro il 31 agosto si può decidere se andare in Piemonte per le ferie di quest’anno o comprare un voucher da spendere (o regalare) entro il 31 dicembre 2021.

La quota non pagata dal contribuente verrà “offerta” dalla struttura e dalla Regione Piemonte.

Bonus vacanze è compatibile con l’agevolazione della regione Piemonte?

Fino ad ora l’agevolazione prevista dalla Regione Piemonte non è entrata in conflitto con il bonus vacanze previsto dal decreto Rilancio, diventato legge il 16 luglio.

In teoria quindi i cittadini possono chiedere e ottenere entrambi i bonus, a condizione ovviamente che la struttura in Piemonte accetti tutt’e due le agevolazioni.

Ricordiamo infatti che le strutture ricettive non sono obbligate ad accettare nessuno dei due incentivi.

In caso positivo, il cittadino potrebbe ottenere il bonus fino a 500 euro (l’importo è modulato in base al numero di componenti del nucleo familiarie) per andare in vacanza -anche da solo- e sfruttare anche l’incentivo della Regione Piemonte, a meno che non arrivino chiarimenti istituzionali che ne specifichino l’incompatibilità.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1634 voti

VOTA ORA