Bonus facciate 2020: le persiane escluse dalla detrazione

Bonus facciate 2020, i lavori di riverniciatura di scuri e persiane sono escluse dallla detrazione del 90%: i dettagli nella risposta all’interpello n. 346 dell’11 settembre, con cui l’Agenzia delle Entrate chiarisce che non sono agevolabili i lavori sulle strutture opache orizzontali o inclinate.

Bonus facciate 2020: le persiane escluse dalla detrazione

Bonus facciate 2020, continuano i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate: le novità riguardano le persiane, e in generale gli scuri esterni.

Con la risposta all’interpello n. 346 dell’11 settembre 2020, l’Amministrazione Finanziaria risolve il dubbio a un contribuente: le spese di tinteggiatura di scuri e finestre non rientrano tra i costi detraibili al 90%.

Le persiane, quindi, sono escluse dall’agevolazione: vediamo perché.

Bonus facciate 2020: le persiane escluse dalla detrazione

I lavori di tinteggiatura di persiane e finestre non rientrano tra quelli agevolabili col bonus facciate: questo, in sintesi, il contenuto della risposta all’interpello n. 346 dell’11 settembre dell’Agenzia delle Entrate.

Risposta all’interpello AdE n. 346 dell’11 settembre 2020
Bonus facciate - spese relative ai lavori di riverniciatura degli scuri e persiane - Articolo 1, commi da 219 a 223, della legge 27 dicembre 2019, n. 160

La risposta delle Entrate non coincide con la soluzione proposta dall’istante, ma viene motivata ricorrendo alla normativa prevista dalla circolare n. 2 del 14 febbraio 2020, che pone la differenza tra strutture opache orizzontali o inclinate e quelle verticali.

Sono infatti escluse dal bonus facciate, secondo la normativa, le spese sostenute per interventi sulle “strutture opache orizzontali o inclinate” dell’involucro edilizio quali, ad esempio:

  • coperture (lastrici solari, tetti);
  • pavimenti verso locali non riscaldati o verso l’esterno;
  • sostituzione di vetrate, infissi, grate, portoni e cancelli (che non rientrano nella nozione di strutture “opache”).

Di conseguenza, l’Agenzia delle Entrate ritiene che i lavori i riverniciatura delle persiane non possono usufruire della detrazione del 90% delle spese, poiché gli scuri sono strutture accessorie e di completamento degli infissi, anch’essi esclusi dal bonus facciate.

Bonus facciate 2020: persiane escluse. Le spese ammesse in detrazione

I lavori che rientrano nel bonus facciate sono quelli che fanno parte della manutenzione ordinaria, come:

  • interventi sulle strutture opache della facciata;
  • lavori su balconi, ornamenti, marmi e fregi;
  • pulitura;
  • tinteggiatura esterna;
  • interventi di pulitura o tinteggiatura influenti dal punto di vista termico o che interessino oltre il 10% dell’intonaco della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio;
  • il consolidamento, il ripristino, il miglioramento delle caratteristiche termiche anche in assenza dell’impianto di riscaldamento;
  • il consolidamento, il ripristino, compresa la sola pulitura e tinteggiatura della superficie, o il rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi, ornamenti e dei fregi;
  • i lavori riconducibili al decoro urbano: quelli riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti impiantistiche che insistono sulla parte opaca della facciata.

Inoltre, è possibile detrarre anche i costi per i materiali utilizzati, senza nessun vincolo, anche se si utilizzano prodotti nuovi o innovativi.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories